orologio si ferma?

  • 80 Risposte
  • 8706 Visite
*

Offline fricko

  • ******
  • 4.032
  • الفضول قتل القطة
Re: orologio si ferma?
« Risposta #30 il: Dicembre 16, 2015, 12:14:51 am »
Capovolto parte subito  come lo riporti in posizione giusta si ferma. Ho provato ad scuoterlo ma non da segni di vita.
Domani sera dopo un giorno capovolto provo cosa accade girandolo.
Mario55
Mario è arrivato forse il fatidico momento della sostituzione.... Non si può pretendere troppo da quell' orologio. Specialmente nell'ultimo modello con quadrante in plastica la qualità è di molto inferiore.  Non è solo una questione di polvere ma di spire che sono ormai esaurite e non fanno più bene il loro lavoro(con tutta probabilità).
Se ne trovano usati in ottimo stato, magari anche revisionati a partire da 20-30 €
“Cos'è il Genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.”
[M.Monicelli - Amici miei]

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #31 il: Dicembre 16, 2015, 08:56:21 am »
stamani (capovolto) funzionava ancora benissimo :)

comunque il mio non è degli ultimi, ed in plastica ha solamente il "vetro", considera che la mia DS è immatricolata ad aprile '68
Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.708
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re: orologio si ferma?
« Risposta #32 il: Dicembre 16, 2015, 09:13:43 am »
Non so se si riesce, ma potresti tentare di aprirlo, smontare il quadrante e rimontarlo a rovescio.
Così, funzionando a rovescio, avrebbe un aspetto....diritto ! (forse tranne per il foro e l'asta di regolazione  ;D)

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #33 il: Dicembre 16, 2015, 11:04:02 am »
Non so se si riesce, ma potresti tentare di aprirlo, smontare il quadrante e rimontarlo a rovescio.
Così, funzionando a rovescio, avrebbe un aspetto....diritto ! (forse tranne per il foro e l'asta di regolazione  ;D)

ci avevo pensato, ma dovrei forare il vetro ed il quadrante per posizionare l'asta di regolazione in alto a sx anziché come adesso in basso a dx, dovrei anche posizionare le lancette in altro modo.

insomma un gran casino con il rischio che poi non funzioni veramente più.

per ultimo un'altra cosa, se lo apro un'altra volta ho paura che mi salti la cromatura sulle alette che ripiegandosi tengono chiuso e fermo vetro, quadrante e meccanismo.

meglio, oramai, lasciarlo così.

posterò foto  [:hello]
Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

Re: orologio si ferma?
« Risposta #34 il: Dicembre 17, 2015, 07:48:49 am »
Per la 21 (targa Roma) ho trovato la soluzione:



*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.708
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re: orologio si ferma?
« Risposta #35 il: Dicembre 17, 2015, 09:06:35 am »
Scusa Capitan, ma non vedi che non va bene ?
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.



....è da polso !!!  ;D

Re: orologio si ferma?
« Risposta #36 il: Dicembre 17, 2015, 10:55:09 am »
E pure rotondo.
Ma basta stamparne una versione quadrata a fondo nero e metterla sopra al quadrante originale...

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #37 il: Dicembre 18, 2015, 06:25:21 pm »


L’orologio capovolto al polso mi piace  [:love], sono più di trent’anni che lo indosso così, ed oramai è diventato un vezzo (quello in foto ha 24 anni)



Ma sul cruscotto della DS proprio non si può vedere [(muro)]



Allora mi sono deciso ed ho riaperto il paziente per controllare, da gran curioso che sono, come mai non volesse funzionare per il verso giusto, e sperando di capirci qualcosa ho cominciato a rigirarmelo per le mani [(uhmuhm)]





E rigirandolo, mi sono accorto, che quando da capovolto lo riportavo in posizione normale, si fermava perché l’aletta del “bilanciere” andava a strusciare con la “base” fermandosi. [(uhmuhm)]
Ho provato a sollevarla leggermente facendo leva con un micro cacciavite …… ed è partito [:clap]



Adesso sono più di tre ore e continua a funzionare, ogni tanto lo scuoto un po’ ma non gli crea problemi, il movimento non si blocca.

Mario55 [:hello]

Per i fotografi curiosi le foto dell’orologio sono stata scattate con Nikon D700+soffietto novoflex attacco nikon+adattatore nikon/CY+Zeiss Sonnar 135mm f 2,8

Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline renato

  • ******
  • 6.333
  • QUESTO E'LILLO W LA FIGTROEN
Re: orologio si ferma?
« Risposta #38 il: Dicembre 18, 2015, 08:31:34 pm »
ottimo! mi sembra che il paziente adesso respira bene!  [(su)]
RENE' COTTON

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #39 il: Dicembre 18, 2015, 08:49:45 pm »
Messo sotto alimentazione  alle 15,00 adesso sono le 20.50 e funziona sempre.

Sembra guarito.

Mario55
Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.587
  • ... MAI dire MAI ...
Re: orologio si ferma?
« Risposta #40 il: Dicembre 18, 2015, 11:45:55 pm »
Credo che il problema sia risolto definitivamente,questo tipo di orologi  nn danno grossi problemi e durano a lungo,i problemi li danno invece il modello seguente,quelli che vanno nel cruscotto a 3 orologi x capirci, spesso si deteriorano le resistenze,e nn è facile trovarle, chi si vuole cimentare sappia che la sequenza dei colori ne danno il loro valore.  Mario.........ste' foto mi sembrano un po'sfuocate  [:fiu] [:fiu] [:fiu] [:fiu] ;D
 

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #41 il: Dicembre 19, 2015, 09:28:53 am »
È vero la messa a fuoco quando utilizzi un soffietto, o tubi di prolunga, e come nel mio caso quando non va l'autofocus e neppure l'assistenza della messa a fuoco è sempre problematica.
Inoltre considera che le profondità di campo si un 135 mm,  quando viene montato su di un soffietto esteso, come nel mio caso di circa 30 mm, si riduce a pochi millimetri.
Mario55
 [:hello]
Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.708
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re: orologio si ferma?
« Risposta #42 il: Dicembre 19, 2015, 09:47:35 am »
Anche con un tempo lunghissimo e il diaframma tutto chiuso ?

*

Offline mario55

  • *****
  • 1.791
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: orologio si ferma?
« Risposta #43 il: Dicembre 19, 2015, 12:43:08 pm »
non basta fare questo, la profondità di campo è e resta nell'ordine di 1/2 mm



riporto un'articoletto trovato in rete.

Calcolare la profondità di campo

Abbiamo già visto che saper controllare la profondità di campo è un passaggio indispensabile per chi vuole davvero imparare a fotografare. Dopo aver trattato quali sono i parametri che influenzano la profondità di campo andiamo a considerare, in questo tutorial, come si fa a calcolare la PDC in ogni situazione di ripresa. Le cose si faranno leggermente più ostiche, ma speriamo di riuscire a semplificarle abbastanza.

Cominciamo col dire che non è quasi mai necessario conoscere esattamente quale sarà la PDC che otterremo con determinati parametri di scatto. Nel novantanove per cento dei casi, anzi, basta avere solo un’idea di massima di quale sarà la PDC per scattare in tutta tranquillità. Tuttavia è bene approfondire l’argomento.

Il primo concetto che dobbiamo chiarire è quello di cerchio di confusione.

Il cerchio di confusione

La profondità di campo è legata, non solo ai parametri analizzati nel tutorial La profondità di campo, ma anche all’ingrandimento della foto su stampa o a monitor. In una stampa di piccole dimensioni, infatti, possono apparire nitidi dei particolari che invece, quando vengono ingranditi, risultano evidentemente sfocati.

Per questo motivo nella formula che calcola, sempre approssimativamente, la profondità di campo, che prenderemo in esame tra breve, è stato introdotto un parametro detto “cerchio di confusione”. Quando si mette perfettamente a fuoco un punto, esso viene riprodotto nell’immagine come un punto. Ma i punti che si trovano su un piano diverso vengono riprodotti come cerchiolini. Fino ad una certa dimensione però l’occhio umano non è in grado di distinguere il cerchietto e continua a vederlo come un punto. Pertanto finché i cerchietti vengono percepiti come puntiformi dall’occhio umano, quel piano è considerato ancora a fuoco. Quando invece l’occhio comincia a percepirli come cerchietti, siamo al di fuori del campo di fuoco. La profondità di campo abbraccia l’insieme dei piani nei quali i punti vengono ancora percepiti come tali dall’occhio umano. Convenzionalmente l’occhio umano percepisce come puntiformi tutti i cerchietti aventi un diametro inferiore a 0,25 millimetri, anche se ovviamente dipende dalla qualità della vista dell’osservatore. Ad ogni modo si è stabilito – quindi, ricordiamolo, si tratta solo di una convenzione – di calcolare il circolo di confusione per determinare la profondità di campo basandosi su una stampa convenzionale di 20×25 centimetri osservata da una distanza di circa 32 centimetri (pari alla diagonale del formato di stampa) da un osservatore dotato di normali capacità visive.
Come afferma questo bell’articolo su Nadir di cui vi raccomando la lettura, “grazie al teorema di Pitagora, possiamo dire che osservando una stampa di 20×25 centimetri (8×10 pollici) da una distanza di circa 32 centimetri, tutti i cerchietti di diametro pari o inferiore a 0,25 millimetri ci appariranno come puntiformi”.

Quanto detto sopra vale per le stampe. Se invece vogliamo individuare il circolo di confusione accettabile riferito ai diversi sensori dobbiamo considerare il numero di ingrandimenti necessario per raggiungere le dimensioni di 20x25cm e dividere per 0,25 tali ingrandimenti. Ad esempio, se partiamo da un negativo formato 24x36mm (Full Frame), il numero di ingrandimenti per ottenere una stampa di formato 20x25cm, calcolato sulla diagonale è di circa 7,4, che diviso 0,25 dà un circolo di confusione accettabile di circa 0,029mm (molti utilizzano 0,03mm). Per il formato Aps-c (Nikon – Canon – Sony), il circolo di confusione accettabile, calcolato secondo lo stesso metodo è di circa 0,02mm (0,019 per l’Aps-c Canon). Si tratta di parametri che, come abbiamo già ricordato, sono frutto di molte convenzioni e approssimazioni. Quindi non meravigliatevi di trovare una certa variabilità sui diversi siti Internet che trattano l’argomento.

Fatta questa premessa sul cerchio di confusione non ci resta che passare alla formula che, mettendo in relazione lunghezza focale, diaframma, distanza di ripresa e cerchio di confusione, ci permette di calcolare la profondità di campo.

Eccola:





formula per calcolare la profondità di campo
La formula per calcolare la Profondità di campo (PDC):
“D” è il diaframma;
“F” è la lunghezza focale dell’obiettivo;
“c” è il cerchio di confusione;
“d” è la distanza del soggetto.

Se volete capire tutti i passaggi attraverso i quali si arriva a questa formula vi incoraggio a leggere questa pagina di Wikipedia (in inglese). Ovviamente, come abbiamo spiegato, e come è mostrato dal simbolo del “circa uguale” anziché da quello di uguale, la formula deve essere presa come semplicemente indicativa, perché molto dipende dalla percezione dell’osservatore della foto, e perché il concetto di cerchio di confusione è legato ad una convenzione.



a tutto questo aggiungi la mia miopia e presbiotia ;D

mario55 [:hello]
Nulla è pericoloso quanto l'essere troppo moderni. Si rischia di diventare improvvisamente fuori moda.
Oscar Wilde
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.708
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re: orologio si ferma?
« Risposta #44 il: Dicembre 19, 2015, 03:30:44 pm »
Beh, adesso è tutto più chiaro !  [A:mai]