Pulizia iniettori

  • 53 Risposte
  • 2017 Visite
*

Offline haiede

  • ******
  • 6.014
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #15 il: Settembre 06, 2017, 09:56:43 pm »
La pulizia si fa cosi come il test: la apposita macchina li alimenta ad impulsi con ciclo di un secondo tra apertura e chiusura .......... normalmente gli si fa erogare 250/300 cc di benzina nel bicchiere graduato.
Devono garantire tenuta senza gocciolamento almeno fino a 3 bar di pressione di alimentazione.
Devono erogare in egual misura tutti e 4 ovviamente nella stessa unità di tempo e numero di cicli.

Dino: io non so dove ti rivolgi tu per fare determinate cose (quando una cosa NON LA SO FARE o non ho ATTREZZATURA SPECIFICA) io mi rivolgo a professionisti che fanno quello di mestiere (non per favore ne per passione.......ergo vanno pagati quanto chiedono e se sono persone corrette come quelle che frequento io, riconoscono anche il volume di lavoro che fanno per me in un anno......)........quando anche si fosse speso 200/250 Eu di pulizia e verifica iniettori, è una operazione che si fa una o forse 2 volte nella vita della macchina (e forse anche del proprietario della stessa!) .......... ma la certezza che vadano bene oppure il sapere che uno o più di uno son da cambiare, non immagini quante rogne ed ore di lavoro fanno risparmiare visto che non è proprio una passeggiata toglierli e rimetterli in sede.
Che me ne avessero bruciati non è mai successo........che ce ne fossero di irrecuperabili si.

Un iniettore che lacrima anche solo leggermente oppure che spruzza male o troppo rispetto agli altri, non puoi immaginare quanto faccia tribolare poi nella fase di regolazione e nella regolarità/rotondità del motore stesso........

Parere personale
 [:hello]
« Ultima modifica: Settembre 06, 2017, 10:17:58 pm da haiede »
Dodo

*

Offline haiede

  • ******
  • 6.014
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #16 il: Settembre 06, 2017, 10:33:16 pm »
Il banco di prova manda un impulso simile a questo ......... difficilmente con metodi "manuali" si riesce a simularlo......

http://www.pcbauto.it/supporto/images/waveform_screenshots/mpi_volts.png

 [:hello]
Dodo

Re:Pulizia iniettori
« Risposta #17 il: Settembre 06, 2017, 11:03:04 pm »
I famosi filtrini dentro agli iniettori vanno tolti con un attrezzo specifico  vedi foto che ho postata a Cronio
Altrimenti fanno la fine dei tuoi con residui dentro all'iniettore
Come dice Davide oltre a lavarli con vasche professionali e liquidi professionali  per essere sicuri che funzionino bene ci vuole il banco prova che verifica la quantità con le burette in plastica graduate e il tipo di spruzzo che fanno variando il tempo di iniezione
Per un lavoro sicuro e fatto bene  [:hello]


*

Offline eral71

  • ****
  • 700
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #18 il: Settembre 07, 2017, 08:41:13 am »
ma quale strumento per levare i filtri ? io li ho tolti con una pinzettina ...anche perché non sono disposti all'interno in maniera tale da toglierla con uno strumento specifico secondo me ,per quanto concerne la pulizia dello stesso non mi dite che se lo immergo nel diluente alla nitro non viene  ben pulito ...dai  [o:o:]  magari per pulire lo stesso iniettore si !!e poi anche li ho dei seri dubbi ...in fin dei conti ci vuole qualcosa che sciolga i detriti e vi assicuro che il diluente è formidabile per asportare sta roba !voglio provare a pulirne uno con il prodotto specifico ed uno con il diluente e vedere la differenza se c'è !!sti prodotti scientifici non modificano la struttura meccanica interna del meccanismo ,non lo migliora se è difettoso ,ma deve soltanto pulire ...!

Re:Pulizia iniettori
« Risposta #19 il: Settembre 07, 2017, 12:51:35 pm »
Infatti  ho visto come lo hai tolto  [???]

*

Offline eral71

  • ****
  • 700
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #20 il: Settembre 07, 2017, 07:58:37 pm »
In che senso scusa  [???] come va tolto? Se esiste uno strumentopolo vorrei vedere come è fatto ,altrimenti credo che così non è male  ;D e poi dico ,si potrebbe toglierli tutti e metterne uno sul piffero che fa per tutti ?

Re:Pulizia iniettori
« Risposta #21 il: Settembre 07, 2017, 10:25:02 pm »
Vanno tolti cosi...... integri





L'attrezzo ha il manico di un cacciavite e la punta come un maschio rovescio conico e piccolo
Come avviti la punta si blocca sul filtrino e lo estrai tirando verso su
Secondo me non vanno eliminati perché fanno il suo bel lavoro nel caso del filtro originale sporco  [:hello]


*

Offline eral71

  • ****
  • 700
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #22 il: Settembre 08, 2017, 12:06:33 am »
Allora era già stato tolto malamente ,perché dentro non c'è più quella parte è non era così ,ma si presentava in modo accartocciato , ora che ho visto posso togliere in maniera corretta se non sono già stati sbranati !

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 14.894
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #23 il: Settembre 10, 2017, 12:09:10 pm »
Mi sembrano tutte motivazioni più che pertinenti quelle di Davide (haiede) e da non prendere sotto gamba a meno di rimontare tutto dopo una pulita come probabilmente farò io se non trovo nessuno in grado di testarli a prezzi umani, semplicemente perché confido nella buona sorte [:D] e sul fatto che tutto sembrava funzionare perfettamente. Chiaro che se così poi non sarà non potrò prendermela con nessun altro che con quel cazzone di cronio! [:fiu]

Per i filtrini Grazie, finalmente ho capito dove stanno, caspita se sono micro! reputo però utile smontarli solo se per sostituirli in quanto l'ultrasuoni è in grado di rimuovere qualsiasi incrostazione specie se si utilizza acqua calda, detto questo ho dei maschi sinistrorsi e proverò a toglierli per il gusto di farlo [:)] [:hello]
« Ultima modifica: Settembre 11, 2017, 02:21:56 pm da IDcronio »

Re:Pulizia iniettori
« Risposta #24 il: Settembre 11, 2017, 01:41:30 pm »
Ciao Cronio
Di solito la spesa per la pulizia con gli ultrasuoni su vasche professionali i filtrini e prova al banco si aggira sui 100€  [:hello]

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 14.894
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #25 il: Settembre 11, 2017, 02:19:35 pm »
Ciao Cronio
Di solito la spesa per la pulizia con gli ultrasuoni su vasche professionali i filtrini e prova al banco si aggira sui 100€  [:hello]

Se è così ne vale sicuramente la pena, proverò a informarmi e ora che ci penso so anche a chi chiedere e stare tranquillo che il lavoro venga fatto con scrupolo. [:hello]

*

Offline eral71

  • ****
  • 700
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #26 il: Settembre 11, 2017, 09:33:08 pm »
Provandone alcuni , con tensione 3volt corrente viene assorbita ma non si muovono neanche a pregare in cinese , con questi non c'è modo di sbloccarli ? Sa si fa ? Si buttano nel bidone ? Ho esiste un modo di sbloccarli ? Forse con qualche martellata ? Un po' di fuoco ?  ;D

Re:Pulizia iniettori
« Risposta #27 il: Settembre 11, 2017, 10:55:06 pm »
Se misurando la resistenza ti fanno continuità e tutti e quattro gli stessi ohm
Non ti resta che provare a farli lavare con gli ultrasuoni con vasche e liquidi professionali.... dovrebbero sbloccarsi
Altrimenti non c'è niente da fare ......non si riparano  [:hello]

*

Offline eral71

  • ****
  • 700
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #28 il: Settembre 11, 2017, 11:31:47 pm »
 [A:sob]  [A:sob]  [:hello]

*

Offline Dessex

  • *****
  • 2.396
Re:Pulizia iniettori
« Risposta #29 il: Settembre 14, 2017, 09:03:48 pm »
buonasera a tutti mi sento di dire la mia, lavorando specificamente ogni giorno con iniettori.....

personalmente uso un macchinario della Carbon Zapp, ma ce n'è di altre ditte. Per fare una verifica nonchè una pulizia in maniera professionale, si inizia con il pulire esternamente gli iniettori, asportare i filtrini (come detto giustamente dall'amico dea23 con l'apposito attrezzo), si montano con adattatori e tubetto sul banco di prova, prima di tutto la macchina verifica le resistenze delle bobine,  e se non ce ne sono di interrotte. Si fanno più cicli di prova (a seconda della marca della strumentazione possono essere automatici o manuali) con un liquido apposito (trasparente per l'Asnu, rosso per altri macchinari). Si verificano le quantità, iniettate (questi della ds mandano veramente tanto), si valuta la qualità del getto polverizzato. Successivamente si mettono in una vasca ad ultrasuoni riscaldata per circa 40 minuti con un programma che li alimenta allo stesso tempo, e un liquido apposito per materiali ferrosi. Si possono immergere totalmente (sono sigillati). Alla fine della pulizia, sempre alimentandoli con il banco prova, si soffiano da ENTRAMBI i lati (sia dall'ingresso, sia dal polverizzatore). Se ce ne fossero di bloccati con bobina ok, si tenta una nuova pulizia nel caso fossero ancora bloccati (o piccoli colpetti con oggetto metallico a lato della carcassa). Poi si procede a una ulteriore prova delle quantità.
« Ultima modifica: Settembre 14, 2017, 09:07:02 pm da Dessex »