Filtro anti disturbo radio

  • 11 Risposte
  • 622 Visite
*

Offline stefano65

  • ****
  • 1.350
Filtro anti disturbo radio
« il: Ottobre 29, 2017, 04:14:58 pm »
Ciao a tutti.
Un amico mi chiede se..il condensatore rettangolare attaccato alla bobina oltre ad essere di protezione sulla stessa in caso di quadro acceso e motore acceso....funge anche da filtro antisturbo per la radio.
È una 23 ie come la mia.
Con radio autovox come la....mia.
Io non saprei....
Grazieeee


Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #1 il: Ottobre 29, 2017, 06:32:00 pm »
Mi sono sempre chiesto cosa fosse quel "wafer" affianco alla bobina... [???]
Cosa sarebbe quindi?

*

Offline stefano65

  • ****
  • 1.350
Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #2 il: Ottobre 29, 2017, 06:45:37 pm »
Certamente è una protezione quando lasci il quadro acceso ed il motore è spento.
Questo mio amico crede sia anche in anti disturbo della radio.
Io non saprei.. ..ma se non dovesse essere anche un antidisturbo radio...qualcuno sa se le Ds che montavano le radio di serie ne erano provviste...?
Se si....dove si troverebbe...?

Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #3 il: Ottobre 29, 2017, 07:02:05 pm »

 Perdonami Stefano ma qualora fosse un condensatore ( e dalla foto non si capisce) non avrebbe nessuna utilità a quadro acceso e motore spento. I condensatori erano da 0.5 microfarad verso massa poichè fungevano da antidisturbo per le radio che allora erano in AM e quindi molto più sensibili al crepitio dell' accensione della macchina. Alla bisogna e volendo usare una radio d' epoca si dovrebbe inserire tra cavo positivo e massa più vicino all' ingresso della radio onde massimizzarne l'effetto. Oltre che usare candele resistive ( ma non so se per la DS esistono).

Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #4 il: Ottobre 29, 2017, 07:07:36 pm »
Correggetemi se sbaglio, ma quella lì mi sa che è una resistenza, e il condensatore antidisturbi "ufficiale" (da 2.2 microfarad) era fatto così:



Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #5 il: Ottobre 29, 2017, 07:14:12 pm »
Ah, e se lo volete, quel condensatore lì, ve lo regalo (che DeBeers lo vende a 20€) :)

*

Offline stefano65

  • ****
  • 1.350
Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #6 il: Ottobre 29, 2017, 07:24:36 pm »
Per Massimotto..effettivamente potrei aver errato il nome.
È un dissipatore....almeno credo.. [?]
Per il Cap....dove si trova quel filtro in foto...?

Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #7 il: Ottobre 29, 2017, 08:16:52 pm »
Il filtrino della foto si trova nel cofano di Susana.
Io lo regalo, DeBeers lo vende a 20€ (+ spedizione) e in qualsiasi negozio di elettronica un condensatore che fa lo stesso lavoro costa circa 20ç.

Lo regalo anche perché la radio che ho si sente "benissimo" anche senza (è staccato) e col cavolo che la sento, ci metto un impianto serio :)

*

Offline haiede

  • ******
  • 6.077
Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #8 il: Ottobre 29, 2017, 08:39:09 pm »
La resistenza in serie all'alimentazione di alcune bobine (Es, Valeo) serve a limitare la tensione di alimentazione e di conseguenza la corrente che scorre nel circuito bobina-puntine in particolar modo quando il motore è fermo ed il contatto inserito (deve essere un caso più unico che raro che sia fermo a puntine in posizione aperta!)
Su quelle bobine (che hanno di suo una resistenza al primario molto bassa e poco superiore ad 1 Ohm) non va tolta ......... su bobine con resistenza primaria intorno a 2 Ohm (es. Bosch blu) non è necessaria e non va messa/collegata.......
Considerare che può diventare anche molto calda (è a filo in costana e mica e DEVE dissipare) attenzione quindi ad eventuali fili che ci appoggino contro.......
Parere personale
 [:hello]

Ps: gli antidistubo vanno messi prossimi alle alimentazioni delle utenze o dove possano generarsi scintille occulte (spazzole generatore, motorino tergi, ventola abitacolo,rele del regolatore di tensione se ancora elettromeccanico)......l'alimentazione radio deve essere prelevata con linea dedicata e di sezione idonea direttamente dalla batteria con fusibile di protezione a monte (filo di massa compreso)
Ci vorrebbero anche i cavi AT schermati e (ma non si può mettere su DS) uno schermo di alluminio sulla calotta spinterogeno collegato a massa per limitare la trasmissione "aerea" degli impulsi spuri che possono essere captati dall'antenna.........questo con vecchi apparecchi analogici......i più moderni digitali, hanno circuiterie RF e di alimetazione decisamente meno critiche e poi la AM (modulazione di ampiezza) praticamente non esiste più...........per ulteriori e più approfondite info......... chiedere a OXXI 883 [(vecchio)] [(nonso)] [(su)]
« Ultima modifica: Ottobre 29, 2017, 08:41:07 pm da haiede »
Dodo

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 14.933
Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #9 il: Ottobre 29, 2017, 09:24:30 pm »
Mi sono sempre chiesto cosa fosse quel "wafer" affianco alla bobina... [???]
Cosa sarebbe quindi?

I wafer, la mia passione.. [:D]



Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #10 il: Novembre 05, 2017, 08:51:41 am »
Mi sono sempre chiesto cosa fosse quel "wafer" affianco alla bobina... [???]
Cosa sarebbe quindi?

Non ho ancora capito che roba sia quel wafer... [???]
Qualcuno mi può illuminare?
Esiste come ricambio?
Sulla mia dsuper5 sembra conciato male...

Re:Filtro anti disturbo radio
« Risposta #11 il: Novembre 05, 2017, 09:29:29 am »

 In pratica è una resistenza a filo di costantana avvolta su un supporto di mica serve ad aggiungere resistenza a quella che vede il contatto dello spinterogeno. Come già detto quelle bobine hanno una resistenza molto bassa e se non venisse aggiunta quella resistenza passerebbe una corrente elevata con conseguente poca durate delle puntine, a causa della scintilla che il condensatore non riuscirebbe a spegnere, ne seguirebbe un trasferimento di materiale tra le due pastiglie che a lungo andare si incollerebbero. Le bosch blu hanno una resistenza doppia che evita il problema oppure una moderna resistenza ceramica blindata in sostituzione.