Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove

  • 91 Risposte
  • 1718 Visite
*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #15 il: Maggio 09, 2018, 03:14:39 pm »
Da quanto ho capito. ...si parla di modifiche sostanziali a carrozzeria e telaio , o impianti frenante ecct.....ma non a pezzi normalmente sostituiti per disuso....come alternatori , pompe, tappezzerie.....Punto 1 , par. a-b-c

No citro, è un copia-incolla dalla normativa FIVA che parla di auto completamente originali, con la loro vernice, i loro pezzi, i loro interni.
La sottoclasse che è ammessa è quella che include i veicoli restaurati, ma nel PIENO rispetto della loro originalità, quindi pezzi sostituiti, sì, ma con altri identici per forma e funzionalità. Così come deve essere se parli di rispetto della storia.
Altrimenti parleremmo di veicoli modificati, che sono espressamente esclusi.

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.799
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #16 il: Maggio 09, 2018, 03:29:53 pm »
No citro, è un copia-incolla dalla normativa FIVA che parla di auto completamente originali, con la loro vernice, i loro pezzi, i loro interni.
La sottoclasse che è ammessa è quella che include i veicoli restaurati, ma nel PIENO rispetto della loro originalità, quindi pezzi sostituiti, sì, ma con altri identici per forma e funzionalità. Così come deve essere se parli di rispetto della storia.
Altrimenti parleremmo di veicoli modificati, che sono espressamente esclusi.

Allora devo aver letto male:
che soddisfa tutte le seguenti condizioni:
•   è stato prodotto o immatricolato per la prima volta almeno 30 anni prima;
•   lo specifico modello di veicolo, conformemente alle norme comunitarie o nazionali in materia , non è più in produzione;
•   è conservato in modo storico, nello stato originale e senza che le peculiarità tecniche delle componenti principali siano state radicalmente modificate.
.....
L’impegno dell‘HVG è rivolto anche alla revisione della tariffa doganale comune (TDC) europea 9705 per l’importazione di veicoli storici.
Al suo interno si dice:
1.   Alla voce 9705 appartengono veicoli e aerei da collezione di interesse storico o etnologico i quali:
a.   si trovano nel loro stato originario, cioè ai quali non sono state apportate modifiche sostanziali a telaio, carrozzeria, sterzo, freni, trasmissione, sospensioni, motore, parafanghi ecc. La riparazione ed il restauro sono consentiti, le parti, gli accessori e le unità difettose o usurate possono sostituite purché il mezzo resti in condizioni storiche perfette. I mezzi modernizzati o convertiti sono invece esclusi;
b.   hanno almeno 30 anni (per i veicoli) o 50 anni (per gli aerei);
c.   corrispondono ad un modello o tipo non più prodotto.

*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #17 il: Maggio 09, 2018, 03:54:06 pm »
Eh, quindi? Cosa c'è di diverso da quel che ho scritto?

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.799
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #18 il: Maggio 09, 2018, 04:50:35 pm »
Tu mi parli già di vernice, interni, pezzi....
Mentre qui citano 3 semplici punti:
- 30 anni
- non più in produzione
- ...e che le peculiarità tecniche DELLE COMPONENTI PRINCIPALI non siano modificate.

mentre la 9705:
- veicoli ed aerei da collezione di interesse storico...
- si trovano nel loro stato originario, cioè ai quali non sono state apportate modifiche sostanziali a telaio, carrozzeria, sterzo, freni, trasmissione, sospensioni, motore, parafanghi ecc
- 30 anni
- non più prodotti

Non dettagli come moquette, vernice o altre quisquilie.
Si parla di modifiche sostanziali. (tipo la mia cabriolite, anche se fatta più di 30 anni fa e se ne potrebbe discutere....)
Di telaio, freni, sterzo, carrozzeria.

*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #19 il: Maggio 09, 2018, 05:05:00 pm »
Francuzzo, questo è il codice della FIVA: http://www.fiva.org/wp-content/uploads/Technical-Code-2015-See-note-above.pdf
Questo non parla della classificazione, ma è l'unico disponibile sul sito FIVA.
Quando parlammo con il loro vicepresidente (uno dei) belga, lo stesso che ci spiegò che non potevamo diventare FIVA come RIASC perché "in Italia c'è solo l'ASI e Loi non vuole altri", ci disse che per lo i veicoli rientrano in varie categorie e quella che li definisce "veicoli storici" prevede che siano completamente originali, con l'ammissibilità di alcune parti sostituite per usura o guasto, ma con parti identiche.
Poi si apre il vasto mondo delle deroghe. Ma questa non è materia nostra.

In ogni caso, al punto uno si legge:

FIVA defines a HISTORIC VEHICLE as a mechanically propelled road vehicle:
- which is at least 30 years old; 
- which is preserved and maintained in a historically correct condition; 
- which is not used as means of daily transport;
- and which is therefore a part of our technical and cultural heritage.
 
A parte il primo comma, che è facilmente definito, i punti 2 e 4 lasciano spazio a interpretazioni.
Il terzo sega via metà di questo mondo.


Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #20 il: Maggio 09, 2018, 05:14:28 pm »
Vabbe', ma se uno ha la macchina non originale al 100%, cosa fanno?
Glie la radiano d'ufficio?
O semplicemente perde alcune agevolazioni?

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #21 il: Maggio 09, 2018, 05:20:34 pm »
Che poi si farebbe come in revisione, no?
Uno monta le gomme schifide legali, passa la revisione, e poi ci rimette quelle buone non legali.

Lo stesso, se dovessi sottostare all'ASI, ci metto il volante schifido, passo l'ASI, torno a casa e ci rimetto quello buono.
O prevedono di mandare i NAS di notte a spiarmi il volante?

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #22 il: Maggio 09, 2018, 05:33:40 pm »
è conservato in modo storico, nello stato originale e senza che le peculiarità tecniche delle componenti principali siano state radicalmente modificate.
PRINCIPALI, quindi non tutte le componenti, ma appunto le principali, non devono essere modificate.
E
RADICALMENTE, quindi non "anche solo minimamente" modificate, non devono essere profondamente modificate.

Per me questo è più che sufficiente.

Anche perché altrimenti vorrebbe dire declassare la maggior parte delle attuali auto definite come "auto d'epoca".

Quindi se fanno pulizia dei vari tarocchi ben venga. E per tarocchi intendo (nel mondo Citroen) le DS Vernagallo, le 2cv tagliate e modificate in ogni modo peggio delle vespe e dei maggiolini...insomma quelle auto in stato non originale e le cui componenti principali siano state radicalmente modificate  ;D.

Fabio


Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #23 il: Maggio 09, 2018, 05:37:58 pm »
http://forum.ideesse.it/smf/index.php?topic=17420.0

e ora chi glielo dice a Emanuele che la sua '56 non potrà essere classificata come auto d'epoca se non trova gli interni originali e ne dovrà adattare degli altri?  ;D

Esagero eh... [:hap]

*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #24 il: Maggio 09, 2018, 06:15:52 pm »
è conservato in modo storico, nello stato originale e senza che le peculiarità tecniche delle componenti principali siano state radicalmente modificate.
PRINCIPALI, quindi non tutte le componenti, ma appunto le principali, non devono essere modificate.
E
RADICALMENTE, quindi non "anche solo minimamente" modificate, non devono essere profondamente modificate.

Per me questo è più che sufficiente.

Anche perché altrimenti vorrebbe dire declassare la maggior parte delle attuali auto definite come "auto d'epoca".

Quindi se fanno pulizia dei vari tarocchi ben venga. E per tarocchi intendo (nel mondo Citroen) le DS Vernagallo, le 2cv tagliate e modificate in ogni modo peggio delle vespe e dei maggiolini...insomma quelle auto in stato non originale e le cui componenti principali siano state radicalmente modificate  ;D.

Fabio

Una DSpécial col cambio a 5 marce è radicalmente modificata, una DS19 del '59 con l'alternatore ha una componente PRINCIPALE, la dinamo RADICALMENTE modificata. Una ID col motore di una DS21 (se non è una DSuper5) è RADICALMENTE modificata. Così come lo è una DSpécial nera o una IDSuper canna di fucile e... potrei continuare, ma tanto questa frase "- which is preserved and maintained in a historically correct condition" dice già tutto: veicolo preservato e mantenuto in condizioni storicamente corrette.

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.300
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #25 il: Maggio 09, 2018, 07:17:43 pm »
Ma quindi avendo qualche modifica del genere cosa succede alla vettura in questione ??
ROBERTO

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 15.799
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Il mio sito a Timor Est
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #26 il: Maggio 09, 2018, 07:44:04 pm »
Certo che se si ragiona così siam proprio ben messi !
la dinamo RADICALMENTE modificata

Allora anche una vite del minimo RADICALMENTE modificata ....

Qui si parla di AUTO radicalmente modificate, non di dinamo.

Che tristezza discutere di queste cose.
Ancor peggio con chi ne dovrebbe davvero capire !!!!!  [A:mai] [A:mai] [A:mai] [A:mai]

Sento il momento di smettere sempre più vicino.
Non si può continuare così.
Che TRISTEZZA

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #27 il: Maggio 09, 2018, 07:45:47 pm »
Ma quindi avendo qualche modifica del genere cosa succede alla vettura in questione ??
Che torna ad essere trattata come auto moderna, credo.
Che si traduce in: se l'assicurazione fa storie la paghi senza agevolazioni.
« Ultima modifica: Maggio 09, 2018, 07:48:07 pm da ruotesgonfie »

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.300
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #28 il: Maggio 09, 2018, 07:59:06 pm »
Allora non mi preoccupo, pensavo fossero interdette alla circolazione, per tassa di circolazione e assicurazione non ridotta pazienza....
ROBERTO

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #29 il: Maggio 09, 2018, 08:03:17 pm »
Allora non mi preoccupo, pensavo fossero interdette alla circolazione, per tassa di circolazione e assicurazione non ridotta pazienza....

Era solo il mio pensiero, non la legge  :)