Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove

  • 91 Risposte
  • 1717 Visite
*

Online cristiano

  • ****
  • 1.321
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #30 il: Maggio 09, 2018, 08:03:53 pm »
E cosa volete che succeda? Niente, semplicemente che in Italia potrai accedere alla ZLEV o come diamine si chiama se il veicolo ha almeno 30 anni e la cartaccia ASI a corredo. Cartaccia ASI che tantissime auto vecchie hanno gia' ottenuto e ancora otterranno anche con l'interno in vellutone del divano certamente non conforme, il colore sbagliato e via discorrendo...magari evitando di mettere la radio di ultima generazione e le lampadine a led...

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.300
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #31 il: Maggio 09, 2018, 08:46:55 pm »
Quello che pensavo anche io, si vedono in giro non conformità mostruose dotate di targa oro....non succederà niente...
ROBERTO

*

Offline fricko

  • ******
  • 4.049
  • الفضول قتل القطة
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #32 il: Maggio 09, 2018, 11:11:44 pm »
Vabbe', ma se uno ha la macchina non originale al 100%, cosa fanno?
Glie la radiano d'ufficio?
O semplicemente perde alcune agevolazioni?
C'hai paura che ti facciano rimontare il volante di plastica sulla tua DS ehhhh?!!! ;D
“Cos'è il Genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione.”
[M.Monicelli - Amici miei]

*

Offline Zest

  • **
  • 193
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #33 il: Maggio 09, 2018, 11:15:38 pm »
...del resto è come nuovo  [:)]

*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #34 il: Maggio 09, 2018, 11:37:03 pm »
Ma quindi avendo qualche modifica del genere cosa succede alla vettura in questione ??

Rob, quella della dinamo era una battuta ad personam. Non è vero che non succede niente, dipende da come e da chi verranno effettuati i controlli. L'asi ha un regolamento tecnico suo, ispirato alla fiva ma non conforme. Se l'attuativo della direttiva sarà 100% fiva A1 o A2, l'alternatore lo puoi vendere su ebay, col centrifugo e i 5 litri di lhm.
Perché qui si parla di lez, ma non crediate che la cosa non verrà estesa al continente in più di tre o cinque anni.
Se poi i giudizi saranno affidati agli enti certificatori del costruttore avente almeno una sede in Italia, come per certificazioni e nulla osta...

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #35 il: Maggio 09, 2018, 11:52:31 pm »
C'hai paura che ti facciano rimontare il volante di plastica sulla tua DS ehhhh?!!! ;D

Beh, sì.
Nel senso che a me non me lo fanno rimontare neanche morto, ma quello che fa paura è la mostruosità del concetto.
Esempio di chiusura mentale totale.
Siamo nel 21º secolo. Sveglia.

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.300
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #36 il: Maggio 10, 2018, 12:17:03 am »
Rob, quella della dinamo era una battuta ad personam. Non è vero che non succede niente, dipende da come e da chi verranno effettuati i controlli. L'asi ha un regolamento tecnico suo, ispirato alla fiva ma non conforme. Se l'attuativo della direttiva sarà 100% fiva A1 o A2, l'alternatore lo puoi vendere su ebay, col centrifugo e i 5 litri di lhm.
Perché qui si parla di lez, ma non crediate che la cosa non verrà estesa al continente in più di tre o cinque anni.
Se poi i giudizi saranno affidati agli enti certificatori del costruttore avente almeno una sede in Italia, come per certificazioni e nulla osta...
Non ci siamo capiti, io intendo dire che all'ASI non volendoci passare nè vivo nè morto posso egualmente circolare sia che abbia il metano oppure invece del motore un reattore nucleare ?
Immagino che potrei perdere le agevolazioni assicurative ma non il diritto ad andare in giro.....
ROBERTO

*

Online cristiano

  • ****
  • 1.321
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #37 il: Maggio 10, 2018, 05:45:16 am »
Il CDSC sta forse aspettando la sua riscossa? Ah ecco, adesso mi torna dove si voleva arrivare...cosi' come per la "formula esatta" di cui parli sul forum Riasc.
« Ultima modifica: Maggio 10, 2018, 05:59:33 am da cristiano »

*

Offline Martini

  • **********
  • 13.069
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #38 il: Maggio 10, 2018, 06:26:28 am »
Certo cristiano che il senso dell'umorismo davvero non è il tuo forte...
Mi sembra chiaro anche ai sassi che sarà la fiva ad occuparsi della faccenda, come potrebbe essere altrimenti?

Poi riscossa da cosa? I nostri obiettivi son tutti raggiunti e superati, da un pezzo.

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.019
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #39 il: Maggio 10, 2018, 11:35:38 am »
Certo che se si ragiona così siam proprio ben messi !
la dinamo RADICALMENTE modificata

Allora anche una vite del minimo RADICALMENTE modificata ....

Qui si parla di AUTO radicalmente modificate, non di dinamo.

Che tristezza discutere di queste cose.
Ancor peggio con chi ne dovrebbe davvero capire !!!!!  [A:mai] [A:mai] [A:mai] [A:mai]

Sento il momento di smettere sempre più vicino.
Non si può continuare così.
Che TRISTEZZA

Dai Franchino, non metterla giù così dura....

Lo sai com'è fatto Maurizio...Diplomazia per queste cose ZERO virgola ZERO. Simpatia ZERO virgola ZERO. Carisma ZERO virgola ZERO.

In realtà quello che lui pensa non è così deprecabile, solo che non riesce a scriverlo con i toni e i modi giusti. E si che sarebbe anche bravo a scrivere, ma per queste cose non si applica  :)

Qualcuno è andato per età, qualcuno perché già dottore e insegue una maturità, si è sposato, fa carriera ed è una morte un po' peggiore...

*

Offline Monnezza

  • ***
  • 305
  • Civis Romulanus Sum
    • ЛОКОМОТИВ
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #40 il: Maggio 10, 2018, 11:37:38 am »
La questione centrale credo sia la possibilità di circolare nelle "Umweltzonen" (adesso) e in tutte le città (in futuro).
Io uso la mia Dspecial quotidianamente e pago un'assicurazione normale. E la tassa di circolazione ridotta è prevista per tutte le auto "vecchie", indipendentemente dal valore storico.
Ma se in futuro dovessero decidere che tutte le auto EURO 0 non possono più circolare, è ovvio che l'eccezione la possono prevedere solo per i pezzi da museo che circolano una volta ogni morte di papa.
Magari queste notizie fanno calare un po' le quotazioni  ;D ;D

Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #41 il: Maggio 10, 2018, 12:14:03 pm »
Ma se in futuro dovessero decidere che tutte le auto EURO 0 non possono più circolare...


...è la volta buona che ci mettiamo il motore elettrico e via :)
Si spera che per allora i prezzi e l'efficienza delle batterie abbiano raggiunto livelli accettabili.

*

Offline Ugomaria

  • Giorgio Giovinazzi
  • ******
  • 6.779
  • det bedste er ikke for godt
    • il mio sito
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #42 il: Maggio 10, 2018, 02:15:55 pm »
Almeno in Italia, si sta concedendo l'ASI a tutti, ma veramente a tutti. I gruppi Facebook di vendita (che stanno soppiantando subito.it) sono zeppi di Uno, Y10, Tipo pesantemente usate e non certo originali dichiaratamente iscritte a Club per pagare assicurazione ridotta ed espressamente vendute come auto che pagano meno assicurazione.

Orbene, a parte il fatto che sono incazzato ad essere considerato alla pari con la Tipinoconlosteriouessebbì, conoscendo come vanno le cose in Italia, credo che prima o poi qualcuno ne farà un caso nazionale e pagheranno giusti e peccatori.
a mare calmo ogni strunz è marenar

*

Online hal9000

  • ******
  • 4.280
  • Nessun calcolatore 9000 ha mai commesso un errore
    • DEA da 50 anni
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #43 il: Maggio 10, 2018, 02:16:36 pm »
mah... secondo me si prospetta un'ecatombe;

se saranno cosi' fiscali e restrittivi come mi sembra di capire, mi sa che di queste (notare che sono, a quanto pare, ASI - e sono solo un piccolissimo esempio) nessuna passerebbe l'esame e nessuna quindi sarà piu' auto d'epoca o di interesse collezionistico:


https://www.autouncle.it/it/auto-usate/23870800-citroen-ds-special-1973-asi

https://www.subito.it/auto/citroen-ds-id-20-asi-modena-219550209.htm

http://www.royalgarage.it/site/auto-d-epoca-e-sportive/ad/citroen-ds-20-special-da-concorso-asi,4020.html
https://www.kijiji.it/annunci/auto/macerata-annunci-potenza-picena/citroen-ds-20-special-asi/125207429

https://www.kijiji.it/annunci/auto/pescara-annunci-pescara/citroen-ds-20-5-marce-1972-iscritta-asi/124652618

https://www.kijiji.it/annunci/auto/roma-annunci-roma/citroen-id-ds-asi/117583100



e anche chi ha fatto un lavoro stupendo e spendendo una cifra che non potrà mai recuperare si vedrà ulteriormente svalutato il lavoro fatto, esempio:

https://www.classic-trader.com/it/automobili/listing/citroen/ds/ds-23-break/1973/125229

se scoprono che ha usato un materiale insonorizzante non conforme....

e da quest'ultimo esempio mi nasce poi un'altra considerazione: ci saranno in circolazione sempre piu' splendidi ROTTAMI PERICOLOSI ma esteticamente conformi all'originale

insomma... piu' che una roba europea mi sembra una roba "all'italiana" o quanto meno per favorire delle lobby o delle elite...




my 2 cents



*

Online hal9000

  • ******
  • 4.280
  • Nessun calcolatore 9000 ha mai commesso un errore
    • DEA da 50 anni
Re:Parlamento Europeo e auto d'epoca, qualcosa si muove
« Risposta #44 il: Maggio 10, 2018, 02:23:00 pm »
e siccome oggi mi sento parecchio stronzo...


vogliamo parlare dell'auto in esposizione al salone di Ginevra 2015 per i 60 anni?