"Convivere con una Dea" prende forma.

  • 238 Risposte
  • 5729 Visite
*

Online MarioCX

  • ******
  • 3.079
    • http://www.cxclub.it
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #60 il: Marzo 30, 2020, 07:56:31 pm »
Mi è venuta in mente un'idiozia o meglio un mito che, come tutti i miti, non risponde a  realtà.

"Con quella devi girare con un'autocisterna come scorta, con quello che beve!"

Che non è vero.
La DS era già famosa ai tempi di mio padre per i consumi straordinariamente parchi in relazione al tipo di macchina.
Poi, certo, 21 e 23 consumavano ovviamente un po' di più ma niente di straordinario e comunque meno di automobili a loro coeve di pari cubatura.
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 17.335
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #61 il: Marzo 30, 2020, 07:58:24 pm »
Le DS a iniezione prendono fuoco....

Me questa è una verità !!!  [(bevuta)]

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.862
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #62 il: Marzo 30, 2020, 08:03:54 pm »
Me questa è una verità !!!  [(bevuta)]

Ci avrei scommesso che lo avresti detto....anzi, hai fatto tardi....evito di rispondere in maniera cattiva perché sei convalescente...

 ;D
Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.765
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #63 il: Marzo 30, 2020, 08:19:57 pm »
Mi è venuta in mente un'idiozia o meglio un mito che, come tutti i miti, non risponde a  realtà.

"Con quella devi girare con un'autocisterna come scorta, con quello che beve!"

Che non è vero.
La DS era già famosa ai tempi di mio padre per i consumi straordinariamente parchi in relazione al tipo di macchina.
Poi, certo, 21 e 23 consumavano ovviamente un po' di più ma niente di straordinario e comunque meno di automobili a loro coeve di pari cubatura.

Già fatto: usato l'antico rompimento di scatole popolare per introdurre il capitolo che parla dei sistemi di alimentazione.



Ma ricordo come fosse ora la prima volta che andai a far benzina da solo: era più di trent'anni anni fa, al distributore IP di via Vittorio Veneto, ad Arezzo, c'erano due burberi (più lei che lui) benzinai originari del grossetano. Mi affianco alla pompa e non spengo il motore (l'avevo appena rimessa in moto con i cavi dopo un lungo periodo di fermo) e chiedo il pieno.
Lui mi guarda e mi fa "la spenga". Dico "ha paura che prenda fuoco qualcosa? Ha la batteria scarica, se la spengo non riparte".
E lui: "non ho paura che prenda fuoco niente, ma se non la spegne non riesco a fare il pieno"...

*

Offline Emanuele

  • *****
  • 2.432
    • http://www.fratellifilippini.it
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #64 il: Marzo 30, 2020, 08:43:09 pm »
Si può scrivere dei benzinai che cambiavano l'olio allentando il primo tappo che trovavano (quello del cambio) e poi mettevano altri cinque litri di olio nel motore?
Oppure di quelli che per trainarla si attaccavano a qualsiasi cosa tranne che nel posto giusto.
Per finire con i cofani che si aprono da soli...
Ciao, Emanuele

*

Offline stefano65

  • ****
  • 1.498
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #65 il: Marzo 30, 2020, 09:27:57 pm »
Si può scrivere dei benzinai che cambiavano l'olio allentando il primo tappo che trovavano (quello del cambio) e poi mettevano altri cinque litri di olio nel motore?
Oppure di quelli che per trainarla si attaccavano a qualsiasi cosa tranne che nel posto giusto.
Per finire con i cofani che si aprono da soli...
Ciao, Emanuele
Il cofano aperto in marcia...terribile esperienza, in viaggio da Catanzaro verso Montecatini, ultima fermata per rifornimento a Firenze, il.benzinaio rompe i coglioni con ...acqua e olio ok..?...mio padre cede per la.stanchezza...si riparte...arrivati intorno ai 100 kmh baaammm!..
Cofano a vela piegato in due sul tetto, parabrezza rotto ed illesi per miracolo.
Ricordo che papà la fece.ripararare durante i 15 gg di vacanza in una concessionaria a Prato...
Una paura pazzesca.

*

Offline Dorien

  • ***
  • 328
  • Dorien
    • Pilot
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #66 il: Marzo 30, 2020, 09:38:06 pm »
Poi quando caricata sul camion attrezzi in Francia, il cretino usa la leva di bloccaggio per fermare la macchina trascurando il pedale del freno soccorso. Risultato...leva piegata.
Tutto questo mentre gli spiegavo come fare ma non mi dava retta. L'ho mandato a quel paese ugualmente ma se era Italiano, Spagnolo o Inglese facevo meglio ;D
Dorien

*

Online MarioCX

  • ******
  • 3.079
    • http://www.cxclub.it
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #67 il: Marzo 31, 2020, 08:53:57 am »
Già fatto: usato l'antico rompimento di scatole popolare per introdurre il capitolo che parla dei sistemi di alimentazione.
…..
Lui mi guarda e mi fa "la spenga". Dico "ha paura che prenda fuoco qualcosa? Ha la batteria scarica, se la spengo non riparte".
E lui: "non ho paura che prenda fuoco niente, ma se non la spegne non riesco a fare il pieno"...

Quello del consumo presunto esoso è un mito in cui cascò anche Michele Serra in un suo celebre pezzo, per il resto apprezzabile, che ogni tanto viene proposto sulle pubblicazioni del "giro" Ideesse.

C'è una piccola imprecisione o meglio omissione nel tuo scritto: la mia DSuper che è un AM1971 pieno ha il carburatore doppio corpo ed infatti è una discreta scheggia, anche se c'è chi mi dice che altre DSuper/DS20 non camminano così...sarà che è ben regolata di tutto.
Al contrario la DSpecial di pari annata ha il monocorpo e sviluppa qualche cavallo in meno.
Da AM 1973 carburatore e cavalleria saranno le stesse (e infatti lo scrivi), qualcuno in più per entrambe.
Naturalmente sto parlando della gamma nativa francese, giacché in Italia la rosa di versioni finale non prevedeva più la declinazione DSuper che sarebbe stata identica alla DSpecial allestita per l'Italia.

« Ultima modifica: Marzo 31, 2020, 08:58:03 am da MarioCX »
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.862
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #68 il: Marzo 31, 2020, 09:27:52 am »
Io non faccio mai troppo caso al consumo nell'utilizzo "domenicale" che sono solito adottare.

Però ogni volta che mi sono fatto giri più corposi, tipo gli ICCCR, raduni ecc. che prevedevano molti km da svolgere in persorsi misti (città, autostrada, statali, qualche coda...) ho sempre registrato consumi nell'ordine dei 9 km/litro.

Visti i quasi 2400 cm cubi di cilindrata, visti i 130 cv e visto che il mio piedino è abbastanza pesante sono più che soddisfatto.

Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 15.612
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #69 il: Marzo 31, 2020, 10:25:33 am »
Con il 23 IE dell'amico Dino Alessi che ebbi modo di guidare a velocità media di 120 km h per il raduno di Rimini coast to coast pensavo che i costi per il carburante sarebbero stati esorbitanti, in realtà credo di aver speso meno di 150 euro ma non saprei fare il calcolo su due piedi dei consumi a km, il mio 23 invece che metto in moto quasi ogni giorno come del resto la special che ho preso di recente consumano un casino solo perchè sono sempre ferme. In conclusione se ci fai tanta strada fai meno caso ai consumi di quanto ne faresti girando sempre attorno al tuo isolato a 60 km h. [:D] [:hello]

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.862
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #70 il: Marzo 31, 2020, 10:29:09 am »
Con il 23 IE dell'amico Dino Alessi che ebbi modo di guidare a velocità media di 120 km h per il raduno di Rimini coast to coast pensavo che i costi per il carburante sarebbero stati esorbitanti, in realtà credo di aver speso meno di 150 euro ma non saprei fare il calcolo su due piedi dei consumi a km, il mio 23 invece che metto in moto quasi ogni giorno come del resto la special che ho preso di recente consumano un casino solo perchè sono sempre ferme. In conclusione se ci fai tanta strada fai meno caso ai consumi di quanto ne faresti girando sempre attorno al tuo isolato a 60 km h. [:D] [:hello]

a 120 di media, in autostrada, consuma poco....Io in autostrada a 120 ci viaggio solo se ho almeno 2 gomme bucate, altrimenti......  ;D
Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.765
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #71 il: Marzo 31, 2020, 10:29:25 am »
Grazie a tutti per i suggerimenti, ma stiamo uscendo dallo "stupidario" che non raccoglie le cose stupide fatte con la DS o sulla DS (ci vorrebbe un altro libro), ma le affermazioni stupide che poi -magari- portano a commettere idiozie.

Per gli episodi dal benzinaio (cofano e tappo dell'olio) citati da Emanuele, c'è già tutto nel capitolo del fai-da-te-e-fai-per-tre, quello che cerco per il libro è qualche frase sul genere "Diesel, vero?" (c'è già) o qualcosa tipo "qualladimiocuggino vola", ma non episodica ma seriale.  ;D

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.765
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #72 il: Marzo 31, 2020, 10:32:22 am »
Quello del consumo presunto esoso è un mito in cui cascò anche Michele Serra in un suo celebre pezzo, per il resto apprezzabile, che ogni tanto viene proposto sulle pubblicazioni del "giro" Ideesse.

C'è una piccola imprecisione o meglio omissione nel tuo scritto: la mia DSuper che è un AM1971 pieno ha il carburatore doppio corpo ed infatti è una discreta scheggia, anche se c'è chi mi dice che altre DSuper/DS20 non camminano così...sarà che è ben regolata di tutto.
Al contrario la DSpecial di pari annata ha il monocorpo e sviluppa qualche cavallo in meno.
Da AM 1973 carburatore e cavalleria saranno le stesse (e infatti lo scrivi), qualcuno in più per entrambe.
Naturalmente sto parlando della gamma nativa francese, giacché in Italia la rosa di versioni finale non prevedeva più la declinazione DSuper che sarebbe stata identica alla DSpecial allestita per l'Italia.

Ciao Mario, c'è tutto un capitolo dedicato allo sviluppo della gamma, dove queste cosine son tutte riportate nella corretta prospettiva, comprese le stranezze nella gamma italiana. Nella parte alimentazione si fa riferimento alla gamma francese, per poi spiegare le differenze :)

*

Offline Emanuele

  • *****
  • 2.432
    • http://www.fratellifilippini.it
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #73 il: Marzo 31, 2020, 10:38:59 am »
Grazie a tutti per i suggerimenti, ma stiamo uscendo dallo "stupidario" che non raccoglie le cose stupide fatte con la DS o sulla DS (ci vorrebbe un altro libro), ma le affermazioni stupide che poi -magari- portano a commettere idiozie.

Per gli episodi dal benzinaio (cofano e tappo dell'olio) citati da Emanuele, c'è già tutto nel capitolo del fai-da-te-e-fai-per-tre, quello che cerco per il libro è qualche frase sul genere "Diesel, vero?" (c'è già) o qualcosa tipo "qualladimiocuggino vola", ma non episodica ma seriale.  ;D
Ora ho capito, scusate...
Una volta un cliente mi disse di aver alzato un altra vettura per far montare le catene al posteriore usando i rostri e leva delle altezze......
Ciao, Emanuele

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 15.612
Re:"Convivere con una Dea" prende forma.
« Risposta #74 il: Marzo 31, 2020, 10:51:33 am »
Se è per questo c'è anche chi voleva allineare le valvole gomme ant. Con quelle post.  [:D]  [(fifone1)]