Cabriolet all'asta Retromobile 2020

  • 17 Risposte
  • 529 Visite
*

Online SCARABEO

  • **********
  • 17.028
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« il: Febbraio 12, 2020, 09:29:44 am »
Questo cabrio era all'asta Artcurial a Retromobile quest'anno:


Auto italiana che avevo visto a Milano durante un evento in C.so Buenos Aires nel 2008
https://citroen.page.tl/Telaio-4600077.htm

Ho la netta impressione che la "bolla" delle Cabrio Citroen si stia lentamente sgonfiando.
Venduta per meno di 120 mila € incluso le spese d'asta che solitamente non sono regalate (almeno 16%)
Se poi si aggiungono le spese per una vendita ditante da casa almeno 1000 km......
Questo mi porta a pensare che sia stata venduta a meno di 100'000 €
Che, visto le cifre degli ultimi anni, è poco.

https://www.artcurial.com/fr/lot-1968-citroen-ds-21-cabriolet-chapron-3980-58

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.681
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #1 il: Febbraio 12, 2020, 10:28:32 am »
Bella !
Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.287
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #2 il: Febbraio 12, 2020, 10:52:31 am »
Mica tanto... L'ho vista anch'io con Ska durante un Baires e mi ricordo riparazioni malfatte alla parte posteriore.
Poi la ruggine...

*

Offline Vito

  • ***
  • 215
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #3 il: Febbraio 12, 2020, 11:03:17 am »
Lo stavo scrivendo io, ma Maurizio mi ha anticipato, ho visto tutte le 56  foto, anche a me sembra un po' "arrafazzata", due dubbi, ma le cabrio non hanno i fanali posteriori sdoppiati ?... quindi questi sono conformi, e questo tappo del radiatore è originale ?  quel tasto rosso al centro a cosa serve ?....forse a scaricare la pressione ?


*

Online SCARABEO

  • **********
  • 17.028
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #4 il: Febbraio 12, 2020, 11:08:22 am »
I fanali posteriori sono per il modello italiano.
Anche la mia, quella bianca, dello stesso anno, li aveva.

Il tappo è .......un tappo !
Non credo che ne infici il valore  [:hap]

*

Online ds20 1970

  • ****
  • 1.573
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #5 il: Febbraio 12, 2020, 11:35:12 am »
Questo cabrio era all'asta Artcurial a Retromobile quest'anno:


Auto italiana che avevo visto a Milano durante un evento in C.so Buenos Aires nel 2008
https://citroen.page.tl/Telaio-4600077.htm

Ho la netta impressione che la "bolla" delle Cabrio Citroen si stia lentamente sgonfiando.
Venduta per meno di 120 mila € incluso le spese d'asta che solitamente non sono regalate (almeno 16%)
Se poi si aggiungono le spese per una vendita ditante da casa almeno 1000 km......
Questo mi porta a pensare che sia stata venduta a meno di 100'000 €
Che, visto le cifre degli ultimi anni, è poco.

https://www.artcurial.com/fr/lot-1968-citroen-ds-21-cabriolet-chapron-3980-58

La ricordo in Vendita 5\6 anni fa a 95K €, poi qualche mese dopo a 130K €.  Peccato se è andata all'estero per via della targa.

 [:hello]

*

Offline kalido

  • **
  • 196
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #6 il: Febbraio 12, 2020, 01:47:27 pm »
questa cabriolet e' stata comprata nuova a Milano ad agosto 1968 , immatricolata con targa MI F 93293 . E' rimasta sempre nella stessa famiglia , prima il padre poi sua figlia .
il proprietario aveva acquistato nel 1962 un cabriolet monofaro nuovo .
nel 1968 , ha deciso di comprare il cabriolet doppiofaro .
quando si e' recato dal concessionario /venditore , in salone c'erano due cabriolet uno grigio metallizzato e uno verde ( vert foret ) .
quello grigio era gia' venduto , quindi e' stato "costretto" ad acquistare quello verde , che pero' ha voluto che prima della consegna fosse riverniciato di colore grigio . devo dire che il lavoro di riverniciatura , penso effettuato da Citroen Italia , era veramente di scarso livello , praticamente tutto quello che e' stato possibile incartare e' stato incartato , smontando il meno possibile . all'atto della consegna dopo la riverniciatura ,  il cruscotto era stato lasciato del colore d'origine verde , e il resto dell'auto grigia . il cruscotto e' stato verniciato grigio successivamente .  tutte queste cose mi sono state riferite dalla figlia del proprietario , quando ho acquistato questa auto un po' di anni fa . dopo l'acquisto mi sono reso conto , che l'auto necessitava di un restauro impegnativo , soprattutto nella parte posteriore dove c'era molta ruggine nel telaio posteriore , ed ho preferito venderla .l'auto l'avevo venduta a Vincenzo Crescia , poi non so che fine abbia fatto ....fino a questa vendita all'asta . 

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.681
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #7 il: Febbraio 12, 2020, 02:54:25 pm »
La ruggine si toglie...Il tappo e i fanali si cambiano, la vernice si rivernicia...

Una DS cabriolet italiana per me è e rimane bella.

Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.287
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #8 il: Febbraio 12, 2020, 03:17:17 pm »
Infatti i fari andrebbero lasciati al loro posto perché sono quelli originali. I fari tondi non sono MAI stati omologati in Italia.

*

Online SCARABEO

  • **********
  • 17.028
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #9 il: Febbraio 12, 2020, 03:39:40 pm »
questa cabriolet e' stata comprata nuova a Milano ad agosto 1968 , immatricolata con targa MI F 93293 . E' rimasta sempre nella stessa famiglia , prima il padre poi sua figlia .
il proprietario aveva acquistato nel 1962 un cabriolet monofaro nuovo .
nel 1968 , ha deciso di comprare il cabriolet doppiofaro .
quando si e' recato dal concessionario /venditore , in salone c'erano due cabriolet uno grigio metallizzato e uno verde ( vert foret ) .
quello grigio era gia' venduto , quindi e' stato "costretto" ad acquistare quello verde , che pero' ha voluto che prima della consegna fosse riverniciato di colore grigio . devo dire che il lavoro di riverniciatura , penso effettuato da Citroen Italia , era veramente di scarso livello , praticamente tutto quello che e' stato possibile incartare e' stato incartato , smontando il meno possibile . all'atto della consegna dopo la riverniciatura ,  il cruscotto era stato lasciato del colore d'origine verde , e il resto dell'auto grigia . il cruscotto e' stato verniciato grigio successivamente .  tutte queste cose mi sono state riferite dalla figlia del proprietario , quando ho acquistato questa auto un po' di anni fa . dopo l'acquisto mi sono reso conto , che l'auto necessitava di un restauro impegnativo , soprattutto nella parte posteriore dove c'era molta ruggine nel telaio posteriore , ed ho preferito venderla .l'auto l'avevo venduta a Vincenzo Crescia , poi non so che fine abbia fatto ....fino a questa vendita all'asta .


*

Online MarioCX

  • *****
  • 2.779
    • http://www.cxclub.it
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #10 il: Febbraio 12, 2020, 08:08:55 pm »
Infatti i fari andrebbero lasciati al loro posto perché sono quelli originali. I fari tondi non sono MAI stati omologati in Italia.

Toh...non amando troppo le DS "non sedan" mi stavo giusto chiedendo cosa ci facessero le plastiche posteriori della mia DSuper su una cabrio.
Per l'Italia potevano almeno metterci quelle Pallas, visto il prezzo d'acquisto.
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline Emanuele

  • *****
  • 2.363
    • http://www.fratellifilippini.it
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #11 il: Febbraio 13, 2020, 08:21:18 pm »
Per l'Italia le plastiche erano sempre  Pallas, dal 65 in poi naturalmente. In questo caso saranno state sostituite.
Ciao, Emanuele

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.681
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #12 il: Febbraio 13, 2020, 08:58:01 pm »
potremmo fare una società io e il proprietario...io fornisco 2 plastiche fari pallas seima nuove...lui mette il resto....l ;D  ;D
Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Online MarioCX

  • *****
  • 2.779
    • http://www.cxclub.it
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #13 il: Febbraio 13, 2020, 09:22:50 pm »
Per l'Italia le plastiche erano sempre  Pallas, dal 65 in poi naturalmente. In questo caso saranno state sostituite.
Ciao, Emanuele

Ah! Infatti mi sembrava strano...
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.287
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Cabriolet all'asta Retromobile 2020
« Risposta #14 il: Febbraio 14, 2020, 01:49:08 pm »
potremmo fare una società io e il proprietario...io fornisco 2 plastiche fari pallas seima nuove...lui mette il resto....l ;D  ;D

Le plastiche posteriori delle cabrio erano di tipo "Comfort". Le aveva così la cabrio di Riccardo Spaccarelli e le ha ancora così il carro funebre di Padre Pio.
Saini mi spiegò che di rifare un'omologazione diversa per le sole luci posteriori delle cabriolet, che in Italia avevano una diffusione omeopatica, non era il primo pensiero di Citroën Italia.