Levetta tergicristallo

  • 5 Risposte
  • 888 Visite
Levetta tergicristallo
« il: Gennaio 12, 2007, 11:45:56 am »
La levetta tergicristallo della mia vettura ha il pomello in plastica parecchio sbiadito (anziché essere nero brillante ora appare grigio opaco) e inoltre la cromatura della bacchetta è piuttosto rovinata.

Le domande sono queste:
Si puó smontare il pomello dalla bacchetta? È avvitato, piantato, oppure fuso sulla bacchetta?
Come posso riportare il pomello all'originario nero lucido?

Grazie
Bruno
 

*

Offline Pik As

  • ******
  • 3.600
    • http://www.nuancierds.fr/AC%20527%20Vert%20Argente.htm
Re: Levetta tergicristallo
« Risposta #1 il: Gennaio 12, 2007, 12:03:41 pm »
Io ti consiglierei di trovare uno meno sciupato e rimontarlo sulla tua auto, il pomello se tenti di stacarlo probabilmente ti si spezzerà spesso le plastiche sono ormai cotte dal sole e quindi divenute molto più fragili di quando erano nuove(vedi esempio degli angoli avvitati del cruscotto)e quindi anche smontando  la bacchetta e ricromandola diventa un lavoro a rischio se non togli il pomello rischi di rovinarlo causa calore dei bagni galvanici.
 [:hello]
Non smettere di cercarmi solo perchè io non pronuncio più il tuo nome. Non è detto che non proclamarti è come non pensarti. Ci sei, ci sei. In ogni attimo ci sei, che riperquoti  i miei sensi e appanni i miei occhi.

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.052
Re: Levetta tergicristallo
« Risposta #2 il: Gennaio 12, 2007, 12:17:45 pm »
La prossima settimana porterò la mia DS dal restauratore per una serie di lavoretti fra i quali il "ravvivamento" proprio delle suddette plastiche. Se otterrò un buon risultato ti saprò dire come ha fatto (ancora non lo so ma mi fido) magari con qualche foto a corredo.

ciao ciao
Qualcuno è andato per età, qualcuno perché già dottore e insegue una maturità, si è sposato, fa carriera ed è una morte un po' peggiore...

*

Offline FeDeesse

  • ******
  • 8.073
Re: Levetta tergicristallo
« Risposta #3 il: Gennaio 12, 2007, 12:43:01 pm »
so che alcuni ravvivano i materiali plastici con il phon caldo dei carrozzieri, una rapda passata ravviva le molecole. Così ho sentito dire e lo riporto. Non penso che cmq sia una soluzione che riporti alla bellezza originaria..io li ho comprati nuovi tutti e 3 e tutt'ora penso che sia la soluzione migliore.

*

Offline fischer

  • ******
  • 4.946
Re: Levetta tergicristallo
« Risposta #4 il: Gennaio 12, 2007, 01:07:26 pm »
Più che ravvivare le molecole, fonde la superficie rendendo la stessa più coesa quando si raffredda. Praticamente è come se avvicinassi una fonte di calore a un panetto di burro "graffiato" in superficie: i lagami tra le molecole si "allentano" e quindi le molecole stesse, raffreddandosi, si riordinano geometricamente come in origine, ossia compatte e lineari. E' lo stesso metodo per rendere lucidi i bordi del plexiglas , o anche, con maggiore calore per evitare che il vetro sia tagliente laddove è stato fratturato o inciso. Io in laboratorio faccio spesso uso della finitura a caldo, ma avrei paura per il pomello della dea: non dimentichiamo che all'interno c'è un perno metallico e che il calore lo fa dilatare diversamente rispetto alla platica del pomello. Comunque in bocca al lupo!
fischer

*

Offline pg01

  • ***
  • 681
    • wing riders
Re: Levetta tergicristallo
« Risposta #5 il: Gennaio 15, 2007, 11:35:44 am »
credo esistano prodotti ravvivanti della plastica sbiadita, dandole un effetto "bagnato" che fa sembrare la palstica più scura.

personalmente ho scelto la strada della sostituzione.
I cimiteri sono pieni di persone insostituibili.
George Clemenceau