Parte il progetto DS.h

  • 73 Risposte
  • 5137 Visite
*

Offline Martini

  • **********
  • 15.254
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #60 il: Settembre 14, 2021, 11:27:24 am »
Alla base, c'è un problema tipicamente italico: DS.h non avrebbe potuto muovere uno spillo senza una regolare fattura e la critica standard era "vabbé, ma senza fattura risparmio il 20%".

Dove vogliamo andare?
Meglio fermarsi prima di partire, no?  [:cont]

*

Offline MarioCX

  • ******
  • 3.521
    • http://www.cxclub.it
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #61 il: Settembre 15, 2021, 08:31:19 am »
Alla base, c'è un problema tipicamente italico...

Già.
La polverizzazione delle attività produttive di ogni mena origine del problema endemico dell'evasione fiscale.
Centinaia di migliaia di piccole attività che lavorano "in nero" spesso utilizzando manodopera sottopagata e senza fatturare.
Non biasimo certo chi vi ricorre per risparmiare quel 20% (perché ce lo dovrebbe rimettere lui), ci mancherebbe non sono un moralista e la retorica del "se tutti..." mi fa sorridere, ma mi limito a rilevare l'atteggiamento di uno Stato cialtrone che basa da decenni la propria propaganda sulla lotta all'evasione mentre nei fatti la favorisce per ragioni di consenso elettorale tra quelle stratificazioni sociali che ne hanno beneficio.
Il vincolo europeo ne sta inevitabilmente riducendo la magnitudo e spesso in questi anni la rabbia di chi è abituato all'impunità si palesa in grottesche jacquerie di piazza contro ogni cosa (banche, immigrati, green pass...) all'ombra della propria pusillanimità.

« Ultima modifica: Settembre 15, 2021, 11:28:30 am da MarioCX »
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Online SCARABEO

  • **********
  • 18.026
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #62 il: Settembre 15, 2021, 09:06:41 am »
Io non lavoro e non vivo in Italia ma in uno stato che che ti tassa quasi all'80% io lavorerei solo ed esclusivamente in nero.
Anche da noi esiste il nero, ci mancherebbe.
Ma è un nero discreto, senza eccessi, quasi dovuto.
C'è una certa professionalità anche in quello.
Da noi paghi si e no il 35% di tasse in totale e chi fa nero, quando lo fa, non eccede certamente il 7/10% del totale.
Poi, diciamocelo, anche noi non funziona proprio tutto al meglio.
Ma quando hai bisogno di servizi, questi ci sono.
A questo punto ti senti in dovere di pagare le tasse.

Grande differenza.

*

Offline MarioCX

  • ******
  • 3.521
    • http://www.cxclub.it
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #63 il: Settembre 15, 2021, 09:39:01 am »

Ma quando hai bisogno di servizi, questi ci sono.
A questo punto ti senti in dovere di pagare le tasse.

Grande differenza.

Vero ma, siccome le tradizioni prodotte da secoli di storia pesano come fatti reali, un conseguente cambio di forma mentis in altre aree geografiche richiederebbe almeno qualche generazione.
« Ultima modifica: Settembre 15, 2021, 11:27:08 am da MarioCX »
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Online Dorien

  • ****
  • 742
  • Dorien
    • Pilot
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #64 il: Settembre 15, 2021, 03:03:40 pm »
Il nero credo sia una regola mondiale. Dove mi trovo io, e' sul 15%. Se l'impresa e' piccola mi chiedono se voglio la fattura e se dico di si, ci mettono il 15% e se la fattura non mi serve e pago in contanti risparmio quel 15%.
Dorien

*

Offline MarioCX

  • ******
  • 3.521
    • http://www.cxclub.it
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #65 il: Settembre 15, 2021, 05:20:43 pm »
 Infatti, se leggi il mio primo intervento poco sopra esprimo proprio che il problema sono le piccole attività che generano il grosso dell'evasione fiscale.
E questo è un tratto comune a tutti i paesi, il problema è che in Italia le piccole attività sono più numerose che altrove con conseguente maggiore perdita del getto fiscale.
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline Martini

  • **********
  • 15.254
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #66 il: Settembre 16, 2021, 12:38:06 pm »
La penso come Mario.

*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.764
  • ... MAI dire MAI ...
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #67 il: Settembre 21, 2021, 02:59:31 am »
Alla base, c'è un problema tipicamente italico: DS.h non avrebbe potuto muovere uno spillo senza una regolare fattura e la critica standard era "vabbé, ma senza fattura risparmio il 20%".

Dove vogliamo andare?
Meglio fermarsi prima di partire, no?  [:cont]
Ma prima di partire con questo progetto nn avete considerato questo "chiamiamolo" piccolo dettaglio? Avete pianificato una cosa così articolata senza considerare che in italia così come nel resto del mondo sulle attivita' commerciali si pagano le tasse? Possiamo poi disquisire, contestare la percentuale tassata ,chi le paga o no,ma questa è una storia gia' nota ed inutile da riproporre su questo topic.Quando vado dal meccanico, l'iva sulla mano d'opera e sui pezzi di ricambio la pago sia sull'auto contemporanea che sull'auto d'epoca, e credo di nn essere l'unico;che si fa, nn si aprono piu' officine ,nn si vendono piu' auto perchè c'è da pagare l'iva? Impostare un discorso del genere è come strizzare l'occhio all'evasione fiscale x giusto o sbagliato che sia ,come dire che di norma dal meccanico l'iva nn la paga nessuno Personalmente credo che il 20% sia l'ultimo dei problemi che abbia abortito la nascita di questo progetto ma come si suol dire Parere Personale.

Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #68 il: Settembre 21, 2021, 07:10:15 am »
Credo che il discorso funzioni al contrario. Il progetto sarà partito dando per scontato che un'attività gestita in modo regolare emetta fattura. Forse non se l'aspettavano i potenziali clienti  ;D

*

Online Dorien

  • ****
  • 742
  • Dorien
    • Pilot
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #69 il: Settembre 21, 2021, 07:45:59 pm »
Citazione
italia così come nel resto del mondo sulle attivita' commerciali si pagano le tasse?
Questo e' vero, pero' nei piccoli centri, specialmente se ti conoscono, pago in contanti e la fattura e' su un pezzo di carta trovata li sul tavolo....a volte nemmeno il pezzo di carta ;D
Questo lo fanno loro senza che io gli dica niente e mi capita sia con un'attivita' gestita da una sola persona ( il tappeziere) o il carrozziere con una quindicina di impiegati.
Questo poi e' lo stesso in gran parte del mondo (esperienze personali)...se sei del " mestiere" non ti fanno fattura.
« Ultima modifica: Settembre 21, 2021, 08:46:22 pm da Dorien »
Dorien

*

Offline Martini

  • **********
  • 15.254
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #70 il: Settembre 22, 2021, 12:27:07 pm »
Certo che sapevamo che esiste una rete di "servizi paralleli" che opera senza fattura, ma a giudicare dalle lamentele da parte dei clienti (anche su queste pagine) e dall'assenza di qualità nei lavori fatti, si riteneva che esistesse una fetta di mercato costituita da persone disposte a spendere due euro in più per avere un lavoro di qualità e garantito. Alla luce dei fatti, non è così.

Poi ci sono altre ragioni, tipo quelle officine che non gradivano documentare fotograficamente le fasi di lavorazione o quelle che hanno contestato il tempario. Niente che non si potesse discutere fino ad un punto di sintesi, ma senza domanda, è inutile mettere in piedi un'offerta[o:o:]

*

Online Dorien

  • ****
  • 742
  • Dorien
    • Pilot
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #71 il: Settembre 22, 2021, 04:38:49 pm »
Spendere due euro  in meno per un lavoro fatto male, o cosi'-cosi' son soldi buttati.
Io e ci saranno altri, che abbiamo avuto la fortuna di aver trovato officine che hanno dato risultati molto buoni, anzi meglio del previsto.
Questo risparmiando quel 20% e  poi i lavori sarebbero stati fatti allo stesso livello anche se ci avessero fatturato.
Credo che sia molto piu' importante vedere/capire come lavora una certa officina che il 20%. Forse la DS.h non ha trovato la maniera giusta per farsi conosciere?
Dorien

*

Offline kalido

  • **
  • 198
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #72 il: Settembre 22, 2021, 06:00:02 pm »
ci tengo solo a precisare , che oltre all'evasione fiscale dei piccoli commercianti , artigiani e commercianti ....nel nostro paese molte grandi aziende producono e vendono in Italia e pagano le tasse in un  altro paese ...oppure fanno elusione fiscale .....anche perche' un artigiano o un commerciante che viene multato per evasione fiscale deve pagare  la sanzione per intero pena fallimento ......mentre le grandi aziende  si accordano sempre  con lo Stato e pagano solo una parte della sanzione ( fonte programma Report di qualche anno fa , dove in una intervista al presidente dei commercialisti di Milano , lui rispondeva candidamente che i grandi ,evasori  fiscali , parliamo di milioni di euro ....si accordano sempre con lo Stato e pagano circa un quinto della sanzione . questo perche' lo Stato evita di fare processi lunghissimi contro avvocati super cazzuti  delle multinazionali e incassa subito . il commercialista concludeva l'intervista dicendo : ma se uno evade 5 milioni di euro ...se non lo prendono incassa 5 milioni di euro , se anche lo prendono ne paga uno o al massimo 2 ....chi e' che non evaderebbe ?) concludo dicendo che molti contribuiscono all'evasione fiscale di questo paese ( compreso il privato che non vuole pagare l'iva perche' non puo'scaricarla ) ....

*

Offline IDcronio

  • ******
  • 15.930
Re:Parte il progetto DS.h
« Risposta #73 il: Settembre 23, 2021, 11:42:39 am »
Non volevo intervenire ma grazie Kalido per aver in poche parole riassunto anche il mio incazzatissimo pensiero e aggiungo: il piccolo commerciante che vuole rispettare le regole è in buona parte fuori mercato, nel senso che non può compere a meno di evadere controlli e di fatto diventare evasore anch'esso. L'evasione è un fatto culturalmente radicato e la battaglia non potrà mai essere vinta a colpi di nervate. Potrei continuare all'infinito ma mi taccio.
Tornando alla bellissima iniziativa del Progetto DS.h direi che sarebbe interessante partire individuando una sola officina veramente disponibile ad abbracciare il progetto, chiaramente li dove si presuppone che vi possa essere una numerosa domanda (sulla carta) e vedere cosa succede e se la cosa prende forma da li iniziare a cascata sul territorio nazionale. Però non ho letto tutto quindi mi scuso se ho espresso delle banalità. [:hello]