Restauro terminato....o quasi

  • 83 Risposte
  • 4627 Visite
*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #60 il: Agosto 09, 2023, 09:28:33 am »
Il contagiri è collegato ad uno dei due poli della bobina.
Potrebbe essere collegato sia con una banale saldatura, che con spinotto.
E' semplice verificare se potrebbe essere un falso contatto.
Di solito, sia il contagiri che il conta km sono quasi eterni.
Una rapida verifica al collegamento la farei...
ciaooo
Ciao Stefano...il mio non è collegato direttamente alla bobina, bensì ad un condensatore adiacente alla suddetta, ovviamente a sua volta collegato alla bobina....potrebbe essere questo condensatore che zoppica? Oltretutto il contagiri ogni tanto funziona regolarmente....mah!
Un saluto


*

Offline stefano65

  • ****
  • 1.577
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #62 il: Agosto 09, 2023, 03:09:02 pm »
Ciao Stefano...il mio non è collegato direttamente alla bobina, bensì ad un condensatore adiacente alla suddetta, ovviamente a sua volta collegato alla bobina....potrebbe essere questo condensatore che zoppica? Oltretutto il contagiri ogni tanto funziona regolarmente....mah!
Un saluto
potrebbe essere che sia così.
collegalo direttamente alla bobina, oppure cambia il condensatore, prima di smontare il cruscotto ed il contagiri, io questa prova la farei....

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #63 il: Agosto 10, 2023, 03:18:54 pm »
Accidenti...ho scritto una cretinata:
Il cavo collegato al condensatore della bobina e che pensavo fosse dedicato al contagiri, controllando lo schema elettrico risulta invece dedicato al blocchetto di accensione, (cavo n°7 ), parte dal condensatore come Vi 7 ed arriva come Bl 7. Il cavo alimentazione contagiri è il n° 10 (R10) che parte dalla bobina . Però io collegati alla bobina ne ho due, mediante un ponte sulla stessa...ammettendo che uno sia il R10, l'altro non so dove vada a finire ed a cosa serva....oggi farò dei controlli sulla vettura, forse se ne stacco uno dei due, alternativamente, vedrò cosa smette di funzionare!

Perchè sulla mia vettura ho tre scatolette di fusibili? (due piccole- a dx e sx - e una grande a dx, lato ventola); quelle piccole risultano sugli schemi elettrici in essere sino al 1969, poi spariscono e su quelli successivi risulta solo quella grande lato ventola.....qualcuno ne sà qualcosa?
Un saluto

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #64 il: Agosto 20, 2023, 09:24:58 pm »
Sera a tutti...aggiornamento:
Contagiri a parte, ho dovuto tirare giù di nuovo il serbatoio, perchè non passava la benzina dalla camera di dsx (quella grande)  alla camera di dx (dove sussiste il pescante). In altri termini, l'indicatore segnava metà serbatoio ma la camera dx era a secco.
Poichè l'interno del serbatoio è perfettamente pulito (la smerigliatura con ghiaietta ha funzionato benissimo), mi seccava molto aprirlo tipo panino, quindi ho pensato a soluzioni alternative. Quella che ho adottato è stata di pulire con spazzola l'esterno del serbatoio in corrispondenza della paratia, per individuare i punti originali di saldatura e quindi la posizione esatta della stessa.; poi ho preso le misure ed ho forato il serbatoio in maniera obliqua, in modo da forare la paratia in prossimità della base. Controllando con l'endoscopio ho verificato che in effetti sono riuscito a farli all'incirca a 1-2 mm dalla base. I fori sono da 6 mm e ne ho fatti 5.
Ho controllato chiudendo provvisoriamente i fori esterni sul fondo del serbatoio con nastro e ho visto che l'acqua si trasferiva regolarmente (con un pochettino di tempo) da una camera all'altra.
Ho quindi proseguito con la sigillatura definitiva, fatta come segue:
1) posa di opportuni rivetti in rame per ridurre i buchi (avendoli fatti obliqui sono risultati ovoidali)
2) realizzazione (martellando)  di una piccola conca (tale che la testa dei rivetti fosse un mm. circa sotto al piano del serbatoio).
3) stagnatura dei rivetti con saldatore
4) fusione a fiamma dello stagno in modo da ottenere un piccolo laghetto (meglio,... 5 piccoli laghetti!)
5) stesura a spatola di acciaio liquido epossidico
realizzazione di 5 piastre in metallo 50 x 50 x 1 mm , applicate sulla stagnatura sempre con il collante epossidico
6) carteggiatura e tinteggiatura.
Premetto che dopo la prima stagnatura ho controllato la tenuta riempiendolo di acqua ed è risultata ok, quindi la stuccatura e le piastrine sono in più, ma meglio abbondare, perchè non vorrei metterci più le mani.
Questa mattina ho rimontato il tutto, sistemando un raccordo sul tubo di alimentazione al carburatore....così il serbatoio si mette e si potrà levare (....ehmm)  molto più facilmente.
Oggi pomeriggio ho messo un pezzo di nastro vicino all'indicatore del carburante, poi ho caricato 10 litri di benzina ed ho fatto un segno, poi altri 10 ed ho fatto un altro segno....poi sono andato in giro ed ho visto che con l'indicatore salito  5 o 6 mm. sopra lo zero, nonostante che in svariate occasioni (salite e curve) l'indicatore scendesse praticamente a zero, il motore non ha avuto mai mancanze.
Penso anche di avere capito a cosa serve la paratia.....questa mi pare che assicuri il pescaggio anche durante le curve a dx o con la vettura inclinata a sx perchè,  se non ci fosse, in queste due condizioni la benzina si sposterebbe tutta a sinistra, lasciandolo il pescante a secco..
Chissà, magari questi lavori (pulizia con granella e foratura della paratia) potrebbe essere utile a qualcuno che, come me, non vuole spendere 450 euri per un serbatoio nuovo..
Un saluto

Ho dimenticato di scrivere che, poichè per evitare di restare per strada viaggiavo sempre col serbatoio al max, non lo ho svuotato da sotto, ma bensì usando una pompa sifone manuale (10,50 euro dai cinesi, completa dei due tubetti da 1 mt. per entrata-uscita), aspirando la benzina dal foro del livello  carburante (col tubetto di aspirazione si arriva in tutte le camere).
« Ultima modifica: Agosto 20, 2023, 10:33:03 pm da mabo »

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 18.362
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #65 il: Agosto 21, 2023, 09:44:50 am »
Sera a tutti...aggiornamento:
Contagiri a parte, ho dovuto tirare giù di nuovo il serbatoio, perchè non passava la benzina dalla camera di dsx (quella grande)  alla camera di dx (dove sussiste il pescante). In altri termini, l'indicatore segnava metà serbatoio ma la camera dx era a secco.
Poichè l'interno del serbatoio è perfettamente pulito (la smerigliatura con ghiaietta ha funzionato benissimo), mi seccava molto aprirlo tipo panino, quindi ho pensato a soluzioni alternative. Quella che ho adottato è stata di pulire con spazzola l'esterno del serbatoio in corrispondenza della paratia, per individuare i punti originali di saldatura e quindi la posizione esatta della stessa.; poi ho preso le misure ed ho forato il serbatoio in maniera obliqua, in modo da forare la paratia in prossimità della base. Controllando con l'endoscopio ho verificato che in effetti sono riuscito a farli all'incirca a 1-2 mm dalla base. I fori sono da 6 mm e ne ho fatti 5.
Ho controllato chiudendo provvisoriamente i fori esterni sul fondo del serbatoio con nastro e ho visto che l'acqua si trasferiva regolarmente (con un pochettino di tempo) da una camera all'altra.
Ho quindi proseguito con la sigillatura definitiva, fatta come segue:
1) posa di opportuni rivetti in rame per ridurre i buchi (avendoli fatti obliqui sono risultati ovoidali)
2) realizzazione (martellando)  di una piccola conca (tale che la testa dei rivetti fosse un mm. circa sotto al piano del serbatoio).
3) stagnatura dei rivetti con saldatore
4) fusione a fiamma dello stagno in modo da ottenere un piccolo laghetto (meglio,... 5 piccoli laghetti!)
5) stesura a spatola di acciaio liquido epossidico
realizzazione di 5 piastre in metallo 50 x 50 x 1 mm , applicate sulla stagnatura sempre con il collante epossidico
6) carteggiatura e tinteggiatura.
Premetto che dopo la prima stagnatura ho controllato la tenuta riempiendolo di acqua ed è risultata ok, quindi la stuccatura e le piastrine sono in più, ma meglio abbondare, perchè non vorrei metterci più le mani.
Questa mattina ho rimontato il tutto, sistemando un raccordo sul tubo di alimentazione al carburatore....così il serbatoio si mette e si potrà levare (....ehmm)  molto più facilmente.
Oggi pomeriggio ho messo un pezzo di nastro vicino all'indicatore del carburante, poi ho caricato 10 litri di benzina ed ho fatto un segno, poi altri 10 ed ho fatto un altro segno....poi sono andato in giro ed ho visto che con l'indicatore salito  5 o 6 mm. sopra lo zero, nonostante che in svariate occasioni (salite e curve) l'indicatore scendesse praticamente a zero, il motore non ha avuto mai mancanze.
Penso anche di avere capito a cosa serve la paratia.....questa mi pare che assicuri il pescaggio anche durante le curve a dx o con la vettura inclinata a sx perchè,  se non ci fosse, in queste due condizioni la benzina si sposterebbe tutta a sinistra, lasciandolo il pescante a secco..
Chissà, magari questi lavori (pulizia con granella e foratura della paratia) potrebbe essere utile a qualcuno che, come me, non vuole spendere 450 euri per un serbatoio nuovo..
Un saluto

Ho dimenticato di scrivere che, poichè per evitare di restare per strada viaggiavo sempre col serbatoio al max, non lo ho svuotato da sotto, ma bensì usando una pompa sifone manuale (10,50 euro dai cinesi, completa dei due tubetti da 1 mt. per entrata-uscita), aspirando la benzina dal foro del livello  carburante (col tubetto di aspirazione si arriva in tutte le camere).


.....e non è nemmeno esploso ?  [:clap] [:clap] [:clap]

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.511
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #66 il: Agosto 21, 2023, 12:14:39 pm »
Veramente la paratia che hai forato servirebbe a non far scorrere tutta la benzina sulla parte sinistra in caso di parcheggio della vettura con forte inclinazione, in pratica mantiene sempre un pò di carburante dove viene pescato dal tubo.
L'alimentazione di tale parte è garantita in movimento dal rollio della vettura, ipoteticamente se viene tenuta in moto a fermo si può esaurire la benzina dove la pesca e rimanerne diversi litri nel resto del serbatoio, forare tale paratia non è proprio una genialata, il serbatoio èra studiato con quella separazione per un preciso motivo tecnico....
ROBERTO

*

Offline Emanuele

  • *****
  • 2.625
    • http://www.fratellifilippini.it
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #67 il: Agosto 21, 2023, 12:32:32 pm »
Sempre stato di uso comune forare la paratia attorno alla pesca, soprattutto prima di iniziare a sostituire i serbatoi.
Ciao, Emanuele

*

Offline roby3

  • *****
  • 2.511
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #68 il: Agosto 21, 2023, 02:57:23 pm »
Uso comune mezzo gaudio....ci sono serbatoi che ai voglia di fare buchi....

ROBERTO

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #69 il: Agosto 21, 2023, 09:34:28 pm »

.....e non è nemmeno esploso ?  [:clap] [:clap] [:clap]
Urca....non poteva esplodere, primo perchè lo ho svuotato  e lavato, poi perchè ho sigillato con un disco di metallo (incollato col silicone) il foro del galleggiante e, con due semplici tappi di nylon, i tubetti di sfiato e di carico; poi lo ho riempito di acqua e capovolto, in modo da forare ad umido...(forando usciva l'acqua).
I rivetti sono serviti solo per chiudere alla grossa i fori e poterli stagnare, operazione che non ha richiesto fiamma.
La fiamma è stata usata solo per livellare le  stagnature, (vedi le piccole conchette realizzate in corrispondenza dei rivetti) ma questa non poteva raggiungere eventuali incrostazioni o depositi sulla parte interna del serbatoio, essendo i fori già chiusi.
Un saluto

Questa è comunque la procedura normale  in caso di lavori su piccoli serbatoi.

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #70 il: Agosto 21, 2023, 09:53:30 pm »
Veramente la paratia che hai forato servirebbe a non far scorrere tutta la benzina sulla parte sinistra in caso di parcheggio della vettura con forte inclinazione, in pratica mantiene sempre un pò di carburante dove viene pescato dal tubo.
L'alimentazione di tale parte è garantita in movimento dal rollio della vettura, ipoteticamente se viene tenuta in moto a fermo si può esaurire la benzina dove la pesca e rimanerne diversi litri nel resto del serbatoio, forare tale paratia non è proprio una genialata, il serbatoio èra studiato con quella separazione per un preciso motivo tecnico....
Ciao Roby....bè, non solo nella pendenza statica prolungata ma, a mio avviso, con poco carburante può succedere anche nelle curve ampie a dx. Presumo (ma altri più esperti potranno confermare o smentire) che in origine siano state previste almeno alla base della paratia, delle piccole feritoie per il ripristino del livello, altrimenti lo strumento poteva indicare, come succedeva a me, serbatoio a metà (la camera del galleggiante è  a sx della paratia)  mentre la camera destra era a secco (curve anche brusche a sx non sono mai bastate, nel mio caso, a risolvere il problema).....con i fori invece il ripristino del livello mi pare abbastanza certo e poichè ci vuole un pò di tempo per il passaggio nei due sensi, credo che in una semplice curva a dx, per quanto lunga, non sia possibile che si svuoti completamente la camera destra.
Però, come giustamente fai notare, dovrò ricordarmi di non parcheggiare la vettura molto pendente a sx, se avrò pochissimo carburante nel serbatoio....ma meglio questo rischio che restare per strada come è successo a me per tre volte.
Un saluto.
« Ultima modifica: Agosto 21, 2023, 09:57:59 pm da mabo »

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #71 il: Agosto 21, 2023, 10:09:03 pm »
Uso comune mezzo gaudio....ci sono serbatoi che ai voglia di fare buchi....


Ecco, non so come era il mio serbatoio, ma dopo averlo fatto girare 6 ore (tre da un lato e tre dall'altro) dopo averlo bloccato sulla bocca di una impastatrice da cemento(*), più una mezzora abbondante di dondolio uso amaca e quindi di traverso rispetto all'asse maggiore del serbatoio  (sempre con ghiaietta, acqua ed un pò di gasolio dentro, credo che anche quello in foto sarebbe venuto pulito; quanto meno dal mio è uscito un casino di roba sporca....e comunque è una prova che secondo me vale la pena di fare; a tagliare cè sempre tempo 
(*) per la cronaca: l'impastatrice era la mia e quindi ho potuto saldare sul guscio 4 bulloni, ai quali collegare con cavetto di acciaio e tenditori il serbatoio.
Un saluto

*

Offline mabo

  • **
  • 88
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #72 il: Agosto 23, 2023, 10:54:38 pm »
Accidenti!
Questa mattina sono uscito con la vettura e dopo pochi km, arrivato ad un rettilineo, ho accelerato  pò ....
Risultato: il cofano, che ieri sera avevo lasciato solo appoggiato, ha preso il volo, alzandosi e sbattendo contro il tetto, piegandosi parecchio e storgendosi.
Trascuro la vicissitudine per arrivare in carrozzeria, dove mi hanno detto che il cofano, che pare essere in alluminio, ben difficilmente sarà riparabile.
Ovviamente proverò, ma per intanto chiedo qui se sussiste qualcuno che abbia un cofano usato ad un prezzo conveniente...premesso che non ho idea di quanto sia il prezzo medio di mercato....
Bene, se qualcuno ha qualche notizia in merito...ringrazio in anticipo
Un saluto.

*

Offline SCARABEO

  • **********
  • 18.362
  • Ul paletò de legn el gà no i sacòcc
    • Le mie Citroën
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #73 il: Agosto 24, 2023, 09:08:28 am »
In Francia li si trovano a partire dai 70€ (ma solitamente sui 120/150)
....ma in Francia !  :o

*

Offline MAMBO

  • ******
  • 3.853
Re:Restauro terminato....o quasi
« Risposta #74 il: Agosto 24, 2023, 09:23:49 am »
Cose che succedono  [A:sob] [A:sob]
STEFANO