ds fd

  • 6 Risposte
  • 922 Visite
ds fd
« il: Gennaio 10, 2024, 09:55:23 am »
un po di tempo fa ho acquistato una ds fd a 5 marce(cosi e' indicato sul libretto di circolazione) del 1972. non riesco a trovare informazioni su questo modello. potete aiutarmi?

*

Offline Lanfranto

  • ****
  • 1.166
  • ID 20 Super
    • LanfranTo.it - ID
Re:ds fd
« Risposta #1 il: Gennaio 10, 2024, 10:02:57 am »

Re:ds fd
« Risposta #2 il: Gennaio 10, 2024, 02:49:45 pm »
Ciao Andreaparri,DS FD dovrebbe essere una id super modello base a 5 marce cc 1985 del 72,la mia prima auto era come la tua nel lontano 1984.......ciao.

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 9.415
Re:ds fd
« Risposta #3 il: Gennaio 10, 2024, 05:57:49 pm »
Se ha 5 marce è probabile che sia una DSuper a 5 marce. Potrebbe essere anche una DSpecial, ma la quinta marcia sarebbe una "personalizzazione".

La DSuper è una ID, quindi la versione più semplificata, ma non la definire base (se è una DSuper). La DSuper era rifinita QUASI come una DS confort, anche se rimane sempre una ID. Ma era la ID meglio rifinita.
Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline MarioCX

  • ******
  • 3.703
  • DSuper 1971
    • http://www.cxclub.it
Re:ds fd
« Risposta #4 il: Marzo 05, 2024, 11:52:29 am »
La DSuper era rifinita QUASI come una DS confort, anche se rimane sempre una ID. Ma era la ID meglio rifinita.

Questo vale per gli ad AM 1970 e 1971.
Da AM 1972 la DSuper non ha più le stesse finiture interne di una DS Confort, ma presenta caratteristiche di ben maggiore economicità, particolarmente evidenti nei pannelli delle portiere.

Piccolo ripasso: la denominazione commerciale DSpecial/DSuper inizia a partire dall'AM 1970 quando Citroen decise che tutta la gamma "D" doveva essere caratterizzata dalle prime due lettere del nome "DS"(*) e di concerto venne uniformato il cruscotto.
Di fatto ciò che distingue una DSuper 1970-71 da una DS20 Confort delle stesse annate con cambio meccanico è l'impianto frenante con il caratteristico "fungo" al posto del tradizionale pedale peculiarità solo dei modelli DS 20/21 Confort o Pallas che siano.

(*) Fa eccezione la DLuxe, ma si trattava di un modello "apocrifo" per il mercato italiano.
« Ultima modifica: Marzo 05, 2024, 01:07:49 pm da MarioCX »
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)

*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.886
  • ... MAI dire MAI ...
Re:ds fd
« Risposta #5 il: Marzo 06, 2024, 02:55:01 am »
Infatti.
La dicitura e' fuorviante, l'avrei chiamata D-Basic al massimo D-Standard
D-Luxe nn c'azzecca proprio.

*

Offline MarioCX

  • ******
  • 3.703
  • DSuper 1971
    • http://www.cxclub.it
Re:ds fd
« Risposta #6 il: Marzo 06, 2024, 11:46:31 am »
Infatti.
La dicitura e' fuorviante, l'avrei chiamata D-Basic al massimo D-Standard
D-Luxe nn c'azzecca proprio.

Già...DStandard avrebbe preservato la linea guida 1970 di iniziare il nome con "DS".
Ulteriore ripasso:  visto che la DSpecial in Italia era comunque meglio rifinita della DSpecial francese, per questo motivo venne editata una "D" di un gradino sotto la DSpecial disponibile sul nostro mercato, la DLuxe appunto.

Che poi era a ben vedere ancora leggermente meglio della DSpecial francese la quale aveva i cornetti di plastica nera veramente atroci perché interrompevano la linea armonica del tetto, la DLuxe aveva i cornetti di metallo cromato come tutti gli altri modelli "D".
La DLuxe adottava anche una pompa HP semplificata e quindi era più "pigra" ad alzarsi.
In linea teorica è stata disponibile fino ad AM 1972, ma le DLuxe con le maniglie ad incasso sono davvero una rarità estrema.

Con la presentazione della gamma finale nel settembre 1972 per AM 1973, la DLuxe non venne più offerta.
« Ultima modifica: Marzo 06, 2024, 11:48:24 am da MarioCX »
Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza. Oscar Wilde (Dublino 1854 - Parigi 1900)