Autoradio d'epoca .... ma moderna

  • 171 Risposte
  • 48434 Visite
*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.671
  • ... MAI dire MAI ...
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #135 il: Aprile 25, 2013, 12:19:20 am »
Ne ho qui una 23 i.e. con 2 box sporgenti in plastica dura e griglia cromata fissati sul longherone alla base della traversa sedili: credo siano stati messi dopo sicuramente.............ma fanno molto vintage e non stanno male............su una brk come la tua oxi invece la foratura dello scatolato per piazzare gli "haute-parleur" ha innescato la corrosione che lo ha completamente "divorato" fino alla rottura...............però gli altoparlanti non sono marciti!! [(occhioni)]
 [:hello]
  queste installazzioni naif oltre che suonare male rischiano di pregiudicare la struttura stessa (come ti è capitato di vedere) dell'auto ,considerato poi la qualita' e lo spessore dei lamierati le sconsiglio vivamente, se si vuol fare un buon impianto audio suggerisco per una buona resa acustica e  minimo danno strutturale  le portiere anteriori    [:hello]
 

*

Offline Andy LHM

  • ******
  • 9.721
  • la mia pagina facebook: Citroen DS Marche
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #136 il: Aprile 25, 2013, 12:24:37 am »
Io di solito metto una striscia 1/4 d'onda di "carta spagna" incollata al sottotetto (una specie di lamina di ottone simile alla stagnola ma più spessa) sotto il bullone a morsetto dell'antenna e poi faccio un cavallotto di massa..............


scusa haiede ma, non basterebbe avere l'anello di massa origgggggginale a contatto con la carrozzeria  [???]






*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.671
  • ... MAI dire MAI ...
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #137 il: Aprile 25, 2013, 12:25:32 am »
...........ma non lo vedi ugualmente: si infila sotto al rivestimento sia in plastica che di stoffa......
 [:hello]
   ehhhh.........ma lo devi staccare per farla passare.............con il tetto montato nn mi fido a fare questa operazione la plastica o vellutino che sia è la' da almeno 40 anni il rischio rottura/sgretolamento è alto [(brrr)] [(brrr)] [(brrr)] [(brrr)]
 

*

Offline haiede

  • ******
  • 6.518
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #138 il: Aprile 25, 2013, 12:37:52 am »
Vero.......io scaldo con il phon e poi la infilo la strisciolina bagnata di solvente e con i bordi stondati...........quasi sempre mi è andata bene...........quasi ehhhhh [(occhioni)] [(occhioni)]!

Andy si che ci vuole anche quel cavallotto..............ma se l'antenna fosse sopra un piano di metallo come un tetto normale sarebbe meglio.......ecco il perchè di "fregarla" facendoglielo credere con la strisciolina sotto.................
 [:hello]
Dodo

*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.671
  • ... MAI dire MAI ...
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #139 il: Aprile 25, 2013, 12:42:18 am »
Visto che sono ignorante in materia chiedo:
- immagino che la differenza stia nell'effetto che ottengo quando ascolto qualche cosa in movimento, per farti un esempio, in una canzone c'è in sottofondo una moto che passa e sulla radio della mia C4 sento nettamente che il suono parte da destra per arrivare a sinistra (spero di essermi spiegato) ---> questo va inteso come stereofonia?
- dualmono ---> ho lo stesso rumore ma in tonalità diversa quindi davanti sento di più gli acuti e dietro sento di più i bassi?

Sono curioso!!!!  [:D]
  per quello che riguarda la stereofonia il tuo esempio della moto potrebbe essere appropriato,anche se è un po'+complesso  ;D ;D ;D ;D               i due altoparlanti che riproducono la stereofonia debbono essere collocati  anteriormente all'ascoltatore nei punti + estremi dell'auto e ad un'altezza + vicina possibile alla spalla tutto cio' a vantaggio di una corretta riproduzione audio stereo cio' ti permette di ricostruire uno spettro musicale corretto con cio' intendo anche individuare una voce che canta al centro di un piano orchestrale.                                                           Dual mono significa che senti sia davanti che dietro nella stessa maniera con gli stessi acuti e stessi bassi l'unica differenza puo' esser dovuta soltanto dalla diversa tipologia degli altoparlanti   [:hello]
 

*

Offline oxi883

  • ******
  • 3.671
  • ... MAI dire MAI ...
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #140 il: Aprile 25, 2013, 12:48:25 am »
mi sono sempre chiesto dove si puo' comprare questo kit  [A:slurp] [A:slurp] [A:slurp] all'epoca chiesi anche a FEDESSE che pubblico' la foto ma nn ricevetti risposta  :( :( :( :( :(
 

*

Offline haiede

  • ******
  • 6.518
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #141 il: Aprile 25, 2013, 12:54:57 am »
  per quello che riguarda la stereofonia il tuo esempio della moto potrebbe essere appropriato,anche se è un po'+complesso  ;D ;D ;D ;D               i due altoparlanti che riproducono la stereofonia debbono essere collocati  anteriormente all'ascoltatore nei punti + estremi dell'auto e ad un'altezza + vicina possibile alla spalla tutto cio' a vantaggio di una corretta riproduzione audio stereo cio' ti permette di ricostruire uno spettro musicale corretto con cio' intendo anche individuare una voce che canta al centro di un piano orchestrale.                                                           Dual mono significa che senti sia davanti che dietro nella stessa maniera con gli stessi acuti e stessi bassi l'unica differenza puo' esser dovuta soltanto dalla diversa tipologia degli altoparlanti   [:hello]

.................e senza addentrarsi nel campo di riflessioni ed assorbimenti delle varie tonalità nonchè fase delle stesse con i rumori di fondo del veicolo in marcia come motore e rotolamenti.....................un vero "bordello"...............o no? [;)]
 [:hello]

Ps: promesso che non stuzzico + l'argomento e vado a ninna...............
Dodo

Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #142 il: Aprile 25, 2013, 01:00:21 am »
  per quello che riguarda la stereofonia il tuo esempio della moto potrebbe essere appropriato,anche se è un po'+complesso  ;D ;D ;D ;D               i due altoparlanti che riproducono la stereofonia debbono essere collocati  anteriormente all'ascoltatore nei punti + estremi dell'auto e ad un'altezza + vicina possibile alla spalla tutto cio' a vantaggio di una corretta riproduzione audio stereo cio' ti permette di ricostruire uno spettro musicale corretto con cio' intendo anche individuare una voce che canta al centro di un piano orchestrale.                                                           Dual mono significa che senti sia davanti che dietro nella stessa maniera con gli stessi acuti e stessi bassi l'unica differenza puo' esser dovuta soltanto dalla diversa tipologia degli altoparlanti   [:hello]

Gasssssssssie!!!!  [:inch]

Comunque guardando in giro ho trovato la voce che fa riferimento al discorso dell'audio stereo... e potrei solo aver capito male io!

Dice qualche cosa "Le nuancier" ma sulle Continental per il cruscotto ad onda:

Le Radioën Continental Edison hifi est le haut de gamme, il apparait pour le millésime 65.
Il était livré avec deux haut-parleurs (Audax), l'un à l'avant, et l'autre sur la planche arrière. Un bouton de règlage permettait l'équilibrage.
Ce modèle était le premier montage usine à proposer la FM, mais il n'était pas encore Stereo.



Sur ce modèle aussi, la version 69 est spécifique, on la reconnait par ses boutons crénelés.


Da qui mi sono praticamente fatto il viaggio che una delle ultime radio doveva essere stereo!!!

Quindi mistero risolto... sono io che ho cannato in pieno!!!  [(cavolo)]

 [:hello]


Ps: promesso che non stuzzico + l'argomento e vado a ninna...............

 [(fifone1)]
« Ultima modifica: Aprile 25, 2013, 01:02:45 am da magalex89 »
Citroën DéeSse dipendente

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.882
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #143 il: Aprile 26, 2013, 07:48:13 pm »
[(uhmuhm)]    [(uhmuhm)]    [(uhmuhm)]

Oddio! I pezzi quindi sono due???

Ma anche sulle Continental?

I pezzi sono due solo sull'Autovox. Il sintonizzatore sta sopra le gambe del passeggero, sul cruscotto c'è solo la plancia comandi.

Da un punto di vista tecnologico per l'epoca l'Autovox era un bel pezzo. Ad oggi la sua ricezione non fa gridare al miracolo ma è più che sufficiente, sempre valutandola sapendo di valutare roba di 40 anni fa.

Se devo dire la mia, su una DS italiana a cruscotto unificato, vedo decisamente meglio l'Autovox.

Le Continental vanno comunque bene, meglio decisamente (ovviamente) la versione FM, specialmente nella top di gamma R43.



Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Gianluca

  • ******
  • 8.882
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #144 il: Aprile 26, 2013, 08:17:33 pm »
Comunque, se vai sul sito del club, nella sezione musica maestro (subito sulla destra), troverai diversi documenti su autovox e continental edison.

Le masturbazioni cerebrali le lascio a chi è maturo al punto giusto, le mie canzoni voglio raccontarle a chi sa masturbarsi per il gusto...

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.780
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #145 il: Giugno 13, 2013, 11:40:10 am »
Mettendo in ordine, tra gli scaffali, ho ritrovato questo piccolo tesoro che condivido qui con voi:





Sono gli altoparlanti originali del kit di montaggio della Radioën HI-FI per le DS '62-'69  [:hello]

*

Online mario55

  • *****
  • 2.370
  • la mia Dyane a Carrara, 31.08.1979
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #146 il: Giugno 13, 2013, 01:04:50 pm »
Mettendo in ordine, tra gli scaffali, ho ritrovato questo piccolo tesoro che condivido qui con voi:





Sono gli altoparlanti originali del kit di montaggio della Radioën HI-FI per le DS '62-'69  [:hello]

io quando metto ordine negli scaffali trovo solo ragni morti [(muro)] non i tesoretti [(cavolo)].

comunque se vuoi continuare con questa tua mania dell'ordine, il mio indirizzo lo sai, e guarda caso la mia DS è del '68, quindi compatibile con il tuo ritrovamento ;D

mario [:hello]

Se non state pagando qualcosa non siete un cliente: siete il prodotto che stanno vendendo.
Andrew Lewis
-----------------------------------
  DS 21 Confort bvh 1968

*

Offline Ugomaria

  • Giorgio Giovinazzi
  • ******
  • 6.831
  • det bedste er ikke for godt
    • il mio sito
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #147 il: Giugno 13, 2013, 01:32:43 pm »
Davvero un bel ritrovamento !

Anche io come Mario non ho mai ritrovato nulla di utile o pregiato sui miei scaffali...
a mare calmo ogni strunz è marenar

*

Offline Martini

  • **********
  • 14.780
  • IDéeSse Club - Uff. Stampa
    • IDéeSse Club
Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #148 il: Giugno 13, 2013, 02:57:07 pm »
Non ci sono cresciuti da soli come la muffa  [:D]
Ce li avevo messi io tempo fa e come un bischero (qual sono) ho comprato un altro altoparlante piccolo, che già avevo.
In compenso non ricordavo d'avere anche quello grande, quindi adesso ne cercherò un altro grande per fare la doppia serie. Così ho qualcosa da fare.  [:D] [:D] [:D]

Come avevamo già detto in passato, non è difficile trovare questi AP su ebay Francia: l'Audax è (tuttora) una "marca culto" francese, un po' come lo era la Magneti Marelli in Italì negli anni '50.

Re: Autoradio d'epoca .... ma moderna
« Risposta #149 il: Giugno 13, 2013, 03:04:19 pm »
Mettendo in ordine, tra gli scaffali, ho ritrovato questo piccolo tesoro che condivido qui con voi:





Sono gli altoparlanti originali del kit di montaggio della Radioën HI-FI per le DS '62-'69  [:hello]

WOOOOOOOOW!

Adesso sbavo!!!

Mau, proprio un bel ritrovamento! [(compl)]
Citroën DéeSse dipendente